Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Da Jessica Jones a Amy Schumer, ecco cosa ha in serbo la tv per la Festa delle donne

La ricetta per quest'anno? Donne forti e niente zucchero. Piuttosto, molta (auto) ironia

Sarà l'effetto di #me too e del ritrovato orgoglio femminile dopo lo scandalo legato a Harvey Weinstein, sta di fatto che quest'anno i festeggiamenti per la Festa delle donne si annunciano tutt'altro che smielati. Almeno in tv. Ecco le tostissime proposte per l'8 marzo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Jessica Jones, su Netflix

Se siete il tipo di donna che, la parità, se la va a prendere, il vostro 8 marzo è sicuramente su Netflix che, per la festa delle donne, rilascia la seconda stagione di Jessica Jones. La protagonista è una donna spigolosa e irruente, che ha ricevuto i propri poteri dopo l'incidente mortale che ha coinvolto i suoi genitori. Dei super eroi della piattaforma, è la migliore. Altro che Iron Fist...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Queen of the south, su Nove

Anche le telenovelas diventano grintose quando si tratta dell'8 marzo. Per la festa delle donne il canale Nove propone la narcovela (esatto: narcovela!) Queen of the south. Protagonista una tostissima Teresa Mendoza che decide di scalare i vertici del cartello del narcotraffico locale per vendicare la morte del suo fidanzato. Narcotrafficante anche lui, ovviamente. In tutto 13 episodi, interpretati dalla sempre più richiesta Alice Braga, nota per City of God.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Inside Amy Schumer, su Comedy Central

Per chi pensa che il sorriso sia la forma, più sexy, dell'intelligenza. Per quelle donne che non hanno perso l'autoironia o per chi, semplicemente, ha voglia di una trascorrere una serata spensierata. Per tutte loro la festa della donna si celebra su Comedy Central: l'8 marzo il canale propone in anteprima i primi tre episodi di Inside Amy Schumer. Lo show, in onda alle 22.20, è interpretato dalla comica americana Amy Schumer, nonché prima Barbie curvy.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Aspettando Alex, su Cine Sony

Cinefile sì, ma con carattere: Cine Sony propone una rassegna di pellicole che celebrano le donne ribelli, determinate e combattive. Il pezzo forte è la prima tv di Aspettando Alex (foto), in onda alle 21. Protagonista, un'avvocatessa che vive per il lavoro fino a quando non rompe con il marito. La pellicola è però solo la punta di diamante di una maratona che inizia alle 6.50 della mattina per terminare a notte fonda. Tra gli altri titoli, Funny Girl, film d'esordio di Barbara Streisand.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
#Seven Women, su Sky Arte HD

Su Sky Arte si parla, con lealtà, da donna a donna: il canale della piattaforma satellitare propone il film documentario #Seven women. Al centro, sette ritratti di altrettante donne che si sono guadagnate, grazie al loro talento e alla loro caparbietà, un posto al sole nel mondo della regia, del giornalismo e della moda. Tra queste, Rula Jebreal, giornalista di origini palestinesi; Patrica Field costumista di Sex and the City e de Il diavolo veste PradaFran Dresher icona della serie cult La Tata.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 donne per l'8 marzo, su Rete 4

Semplicemente Silvia, Stefania, Paola, Stella, Elena, Roberta, Pamela ed Emanuela. Perché nelle otto storie che compongono il corto di Rete 4, in onda l'8 marzo alle 15.30, ci siamo tutte noi. Il contributo, che chiude la campagna istituzionale 8 donne per l'8 marzo – Infinita bellezza pianificata da Rete 4, raccoglie le testimonianze e i racconti di vita di mamme, lavoratrici e artiste che raccontano la loro spericolata quotidianità, tra pannolini, carriera, conquiste e pregiudizi ancora duri a morire. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito