Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

La tv supporta la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne con 4 speciali da non perdere

Anche il piccolo schermo vuole dire la sua contro il femminicidio: ecco tutti gli speciali per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

E' ora di dire basta: basta agli amori malati, alle violenze domestiche, alle pressioni psicologiche. Il 25 novembre 2017 si celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne e in prima linea ci sono anche le televisioni: da Rai a Sky, senza dimenticare l'apporto decisivo dell'associazione Doppia difesa, i canali tv ricordano le vittime del femminicidio e chi ha combattuto (e combatte tuttora) per loro. Ecco gli speciali in programma in questo giorno così decisivo per le donne

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
"Uccisa in attesa di giudizio", su Canale 5, TopCrime, Italia 2, La 5, Iris

Tra tutte le reti, Mediaset è sicuramente quella con il maggior numero di speciali. Per l'intera giornata del 25 novembre 2017, il gruppo propone il nuovo cortometraggio dell'associazione Doppia Difesa: Uccisa in attesa di giudizio, interpretato da Ambra Angiolini e Alessio Boni. Il corto, da 7', va in onda su Canale 5 per poi essere proposto, alle ore 21.15, in contemporanea su TopCrime, La5, Iris e Italia2. Su queste quattro reti tematiche, il titolo è preceduto da uno speciale condotto dalla giornalista Anna Praderio: al centro le testimonianze di Michelle Hunziker, Giulia Bongiorno e dei protagonisti del corto. Il dramma del femminicidio viene inoltre affrontato nel corso della puntata di Verissimo, per poi essere ripreso lunedì 27 novembre all'interno di Forum da Barbara Palombelli. Infine, TopCrime propone, nel corso della giornata, altri tre corti dell'associazione Doppia Difesa (Amore nero, Un'altra storia, L'amore che vorrei), seguiti in prima serata dal film Uno sconosciuto in casa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Io ci sono, alle 21.25 su Rai Uno

La fiction Io ci sono, ispirata alla drammatica storia di Lucia Annibali, è come un pugno allo stomaco: lascia interdetti, inorriditi ma anche pieni di speranza, perché racconta di una donna più forte della violenza che ha subito. Probabilmente Rai Uno non poteva scegliere un film tv più efficace per raccontare il dramma del femminicidio. A interpretare la protagonista, Cristiana Capotondi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Sara, alle 21.10 su Nove, Real Time e Giallo
Getty Images

Il gruppo Discovery ha deciso di gridare, a reti unificate, il proprio "no" alla violenza sulle donne: il 25 novembre 2017 i canali Nove, Real Time e Giallo propongono, in prima serata, il medesimo titolo, ossia il documentario Sara. Al centro, la tragica storia di Sara di Pietrantonio, bruciata viva dal suo stesso (ex) fidanzato. Il documentario si chiude con un intervento della Presidente della Camera Laura Boldrini, da sempre in prima linea nella difesa delle donne (e a sua volta vittima di insulti sessisti).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Speciale Sky Cinema Passion
Gilles Scarella France Televisiones

Per sensibilizzare sul tema, la piattaforma satellitare punta invece sulle maratone cinematografiche (anche se, in realtà, ci saremmo aspettati qualche titolo in più...). L'appuntamento è sul canale Cinema Passion che, alle 11.30, propone il film canadese Polytechnique, ispirato a un fatto di cronaca. Al centro, l'assalto a Politecnico di Montreal per mano di uno psicopatico, che nell'attentato uccise solo le studentesse. Subito dopo va in onda Confirmation, anch'esso ispirato a una storia vera: nel 1991 Clarence Thomas, appena nominato Giudice della Corte Suprema, fu accusato di molestie sessuali da un'avvocatessa coraggiosa. Seguono il thriller Seduzione fatale, la biografia Fiore nel deserto su Waris Dirie, top model somala portavoce dell'Onu contro le mutilazioni femminili, e in prima serata i film Obsession - il passato ritorna e Non è amore (foto) con Deborah François. 

Foto di Ariel Luster su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV