Questa folle, folle tv: 6 programmi che ti lasceranno di stucco

Pensavi di aver visto ormai tutto in tv? Sbagliato. Ecco 6 programmi, prossimamente in onda anche in Italia, che vi lasceranno perplessi (e incuriositi)

image
Getty Images

Avrà anche un piccolo schermo, ma la tv non pecca certo di inventiva. Al MipCom 2017 di Cannes sono stati presentati i nuovi programmi tv che andranno prossimamente in onda in tutta Europa. Noi ne abbiamo selezionati sei: i più sovversivi e originali che, ne siamo certi, faranno anche parecchio discutere quando (e se) arriveranno in Italia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Divorce for a better love
Getty Images

Come si fa a capire se il proprio matrimonio funziona davvero? Semplice, basta divorziare. In Divorce for a better love, tre coppie in crisi accettano di divorziare (davanti alle telecamere) per riassaporare la vita da single. Vivranno da soli per una settimana, lontano dal partner, concedendosi tutto quello che la vita di coppia avrebbe finora negato loro. Dopodiché si confrontano con un'analista e, al termine del percorso, decidono se confermare, o annullare, il divorzio. Il programma, realizzato in Francia, sembra essere la nemesi televisiva di Matrimonio a prima vista...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Change your tune
Getty Images

L'Xtra Factor (tanto amato da Mara Maionchi) è diventato realtà: dall'Inghilterra arriva Change your tune, il primo talent show per persone irrimediabilmente stonate. Praticamente, un sogno che si avvera per il plotone di scartati, incompresi e reietti dei talent show che ora, proprio grazie alla tv, potrebbe riscattarsi agli occhi del pubblico. Vincere, però, non sarà così facile: per diventare un cantante provetto, bisogna sottoporsi all'intenso training previsto dallo show tra gorgheggi, lezioni di dizione e intere giornate trascorse in sala prove. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Lost in translation

L'idea alla base di Lost in translation è la più vecchia del mondo: la classica caccia al tesoro, con tanto di  bigliettini e viaggio verso un'isola sperduta. Banale? No, perché gli autori del programma hanno aggiunto al gioco una variabile decisiva: i membri che compongono le due squadre non parlano la stessa lingua. Nessuno capisce quello che dice l'altro. Una bella sfida, in primis di sopravvivenza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
BI the way
Getty Images

Il mondo dei dating show scopre il fascino dell'amore liquido: nel programma francese BI the way una donna single, bisessuale, deve cercare l'amore della propria vita tra un gruppo di spasimanti femminili e uno maschile. Deve individuare il candidato migliore all'interno di ciascun team per poi scegliere il vincitore tra i due finalisti. Piccolo particolare: cosa accadrà quando il pretendente uomo apprenderà che la fanciulla non è etero come credeva, e la rivale donna scoprirà che non è lesbica come lei? Nessuno infatti è a conoscenza della bisessualità della concorrente. L'idea alla base del programma è quella di sdoganare la bisessualità (che in Italia è stata anche oggetto di una campagna sociale).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The last 24 hours

Cosa fareste nelle vostre ultime 24 ore di vita? Una domanda impegnativa, che gli autori del programma belga The last 24 hours hanno posto a un gruppo di vip. In questo surreale docu reality, le star accettano di fingere che sia realmente il loro ultimo giorno di vita e, sotto l'occhio attento delle telecamere, si lasciano riprendere mentre decidono cosa fare a un passo dalla morte. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pregnant with a stranger

Dalla ricerca del principe azzurro, si è passati a quella del padre biologico perfetto: l'anno prossimo debutta in Danimarca Pregnant with a stranger, il primo reality show che aiuta le donne single a trovare l'uomo giusto da coinvolgere nel processo di inseminazione artificiale. Un team di esperti, composto da sociologi, medici e psicologi, aiuta le concorrenti a selezionare il padre perfetto per poi definire con lui i termini della co-genitorialità e il coinvolgimento dello stesso prima e dopo il parto. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV