Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

X Factor 10, le nostre pagelle alla semifinale del talent

Come in Highlander, alla fine anche a X Factor ne è rimasto solo uno di capelloni e quell'uno è il giudice Agnelli che, nella puntata dedicata agli inediti, ha perso il buon Biagioni al ballottaggio contro Roshelle

Getty Images

Sì, è vero: questa settima puntata, dopo una sesta piuttosto fuori controllo, di X Factor 10 era quella dedicata agli inediti dei 5 semi finalisti, e di ciò parleremo a breve. Prima però non possiamo non dedicare qualche parola a colei che, nel bene e nel male, ha smosso, rimescolato, scompigliato e più volte irritato il nostro animo in questa altrimenti ingessatissima edizione, ovvero Arisa. Che sarebbe stata Rosalba Pippa la più indisciplinata dei 4 giudici è stato chiaro fin dall'inizio, da quando, cioè, ha iniziato il suo personale show battibeccando con Fedez, ma che la cosa più avvincente di tutto il talent sarebbe pian piano diventata quel suo su e giù emotivo, beh no, non ce lo saremmo aspettate. E invece a inizio di ogni puntata, in parallelo a tutte le domande sull'altra protagonista femminile dello show che è Roshelle (stasera sarà odiosa o odiosissima? E a che livello salirà la tensione sessuale con Fedez? Ma si sarà fatta la tinta? E come vedete qui si vola alto) ci siamo chieste in quale stato psichico avremmo ritrovato la nostra beniamina. Con un certo stupore misto a tenerezza misto a «e mò chi mi tiene sveglia» abbiamo da subito dovuto fare i conti con un'Arisa che gna fa più. Dopo l'ansia della prima puntata tenuta a bada a colpi di brindisini, dopo la perdita di controllo su azioni e parole della quarta puntata, e, infine, dopo la perdita di tutti i concorrenti della scorsa volta, Ari non ne ha palesemente più e non si è sforzata certo di nasconderlo. Stanca e abbacchiata (quasi sedata, verrebbe da dire) è risultata, però, comunque più memorabile di qualunque frase del sempre bellissimo Alvaro. Arisa, insomma, ci ha di nuovo ricordato di quanto sia aliena e un po' allergica a qualunque scenario televisivo, ma nonostante l'evidenza di ciò tenti e ritenti di collocarcisi dentro, sperando che sia quello stesso scenario a modificare un po' i propri contorni. E invece nisba, cara Ari: avrebbero voluto che fossi tu a mimetizzarti alla perfezione, ma avevano dimenticato che non ti chiami Manuel Agnelli. Omaggiata, dunque, la nostra personale eroina, ecco le insindacabili pagelle della semifinale di X Factor.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Roshelle: voto 8 e 1/2
Getty Images

A parte che avremmo voluto appena più lunga la parte rappata, perché quando la ragazza parte con le rime partiamo anche noi con lei e l'Italia è d'improvviso lontanissima, questo inedito dal titolo giovane, con due g, What u do to me, ci è piaciuto parecchio. Attuale, fresco, giusto per la più badass delle concorrenti, ha dietro la mano di ormai producer navigato di Fedez, coadiuvato dai giovani con due g Merk&Kremont. Tutto funziona alla grande, in particolare Roshelle che, oltre ad addominali invidiabili e sopracciglia alla moda, ha quella cosa chiamata personalità, che come sappiamo non fa per forza rima con simpatia, che la fa ogni volta spiccare. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Soul System: voto 8
Getty Images

Grazie, adorabili e simpaticissimi Soul System, per regalarci ogni volta nelle immagini di backstage qualche frame del bel Alvaro che tenta di lasciarsi andare accennando passi di danza. Grazie, perché in quel pezzo di legno che muove le spalle noi tutte rivediamo e ritroviamo attuali o passati fidanzati negati per il ballo. Ciò detto, l'inedito She's like a star va benissimo: energico, carico, allegro. Si poteva pure osare di più, in realtà, ma visto il giudice siamo già oltre la soglia dell'immaginabile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Gaia: voto 7 e 1/2
Getty Images

Per restare in testa, ci resta e alla grande, questo New Dawns assegnato a Gaia. Il problema è che ricorda mille altre canzoni, pur avendo la fortunata dote di non ricordarne una in particolare. Insomma, regala un confuso senso di già sentito, cosa che, purtroppo, si può in parte anche dire della voce di chi lo canta. Protestiamo, inoltre, vivamente per questa insana scelta di non mostrarci nelle immagini di backstage alcun pasto della vorace, giovane emiliana. L'avranno mica già messa a dieta?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Eva: voto 6/7
Getty Images

Il processo di invecchiamento iniziato da Eva grazie al suo giudice Manuel Agnelli ha trovato un epilogo perfetto nell'inedito scritto per lei da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Non una brutta canzone, anzi, ma davvero tanto, tanto vintage, per non dire antica. Voglio andare fino in fondo avrebbe figurato bene nelle primissime edizioni di X Factor, quando, per dire, era in grado di vincere gente come gli Aram Quartet, ma in questa decima, più sbrigliata e, azzardiamo, innovativa edizione questo brano smorza un po' l'entusiasmo, un po' come quando al ristorante dopo aver adocchiato le lasagne ti dicono che è rimasta solo la zuppa di porri. Ci si resta male.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Andrea: voto 6 e 1/2
Getty Images

Andrea, invece, a differenza di Eva è partito già piuttosto  anziano, quindi Agnelli ha dovuto impegnarsi meno nel risucchiargli vampirescamente giovinezza e leggerezza. Eppure mentre cantava Il mare dentro, scritta per lui da Diodato, ci è sembrato di vedergli spuntare qua e là qualche capello grigio. Oltretutto il testo scritto che è comparso durante l'esibizione non corrispondeva alle parole cantate dal buon Biagioni. Che lascia mestamente la competizione senza aver sollevato in noi alcun tipo di curiosità nei suoi confronti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 LP: voto 9
Getty Images

Magnetica, stramba, affascinante e bravissima, LP, al secolo Laura Pergolizzi di cui vi abbiamo di recente parlato, è stata un'ospite pazzesca, specie durante la performance di apertura della gara, quando tutti i concorrenti di X Factor alle prese con la sua Lost on You si sono, appunto, persi tra stonature, fuori tempo e casini di ogni tipo e lei, invece, ha continuato solida e tostissima a cantare alla perfezione, abbracciata al suo fedelissimo ukulele. Ganza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV