Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Ma quindi Luca Tommassini e Maria De Filippi diventeranno molto presto molto Amici?

Dance dance dance potrebbe essere l'ultimo impegno con Sky per il coreografo di X factor, che conferma le trattative con Maria De Filippi

Gettyimages.com

Tutto vero: quello che era iniziato, quasi come un gioco, su Twitter è finito per trasformarsi in un corteggiamento professionale tra Maria De Filippi e Luca Tommassini. Come si ricorderà, prima di Natale il celebre coreografo di X factor aveva postato una propria foto con indosso la felpa delle Sfide, nota ai fan di Amici. Immediatamente, Maria De Filippi aveva cinguettato: "Ti sta molto bene e sarebbe una gran bella sfida". Oggi tra i due sarebbe in corso una serrata trattativa professionale, come conferma lo stesso Luca Tommassini, incontrato a margine della conferenza stampa di Dance dance dance che lo vede, per la seconda edizione, nel ruolo di giudice.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quanto c'è di vero nelle voci che lo vorrebbero come il nuovo volto di Amici?

Maria De Filippi e io stiamo valutando un mio possibile coinvolgimento nella prossima edizione di Amici. Mi piacerebbe molto lavorare con lei, nel suo talent show per Canale 5.

Dunque, l'avventura con Sky si chiude con la seconda edizione di Dance dance dance, in onda dal 17 gennaio su Fox Life?

Il mio contratto con Sky è scaduto: sono sul mercato e sto parlando con vari network. Devo quindi capire se fare di nuovo X factor, oppure Amici, oppure entrambe le cose.

Entrambe potrebbe essere difficile...

Nella mia vita ho sempre fatto quello che non si poteva. Sono l'uomo dell'impossibile! (ride, ndr) Dopo 12 edizioni, italiane e straniere, di X Factor ho voglia di cimentarmi con nuovi progetti, anche per vedere se e quanto sono bravo nel mio lavoro.

Ha forse dei dubbi?

Mi piace dare sempre di più. Per me X factor è come un figlio: è una mia creatura, alla quale sarò sempre legato. Però io stesso, da figlio, me ne sono andato via di casa a 17 anni per vivere in America. Quindi i figli, a un certo punto, si possono anche lasciare andare...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV