Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Come potrebbe essere vivere in Black Mirror? Una mostra a Londra lo svela

A Londra, dal 3 giugno 2017, si può visitare la mostra Into the Unknown. A Journey through Science Fiction: il pezzo forte? L'installazione che ci catapulta nel distopico futuro tecnologico di Black Mirror

La visione della serie tv Black Mirror non vi ha sufficientemente inquietato? Bene, allora provate a farvi un giro alla mostra londinese Into the Unknown. A Journey through Science Fiction, in programma presso il Barbican di Londra dal 3 giugno 2017, e poi ne riparliamo. Il curatore dell'esposizione Patrick Gyger ha infatti deciso di dedicare un'imponente installazione alla serie tv Black Mirror. Più precisamente a uno dei suoi episodi cult, ossia Fifteen Million Merits (15 milioni di celebrità).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Com'è noto la serie, disponibile su Netflix, mostra un futuro distopico (in realtà, non poi così tanto improbabile...) dove gli umani sono schiavi della tecnologia. Composta in episodi autoconclusivi e indipendenti l'uno dall'altro, ogni stagione mostra le sfaccettature più disparate di questo inferno tecnologico dove le persone sono bombardate di immagini, aspirano a vincere ai reality e hanno perso l'empatia. Lo schermo nero del titolo fa infatti riferimento agli schermi di pc, cellulari e tablet che risucchiano, in un burrone di perdizione, le personalità degli uomini.

Ecco, i londinesi hanno voluto darci un assaggio di tutto questo: «L'installazione intende evocare la premessa dell'episodio stesso, con la presenza schiacciante delle schermate virtuali e il nostro interesse/obbligo a visualizzare ossessivamente immagini. Questo genera una serie di domande: che rapporto c'è tra lo spettatore e l'apatia del mondo virtuale che lo circonda? I nostri avatar virtuali stanno diventando più importanti di noi stessi?», spiega Mia Florin-Sefron del Barbican Center.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV