Torna Luca Zingaretti, Montalbano dal 1999, "ma ora il commissario parla d'amore"

Torna su RaiUno il poliziotto più celebre della televisione italiana, in una veste tutta nuova: ce ne parla l'attore che da sempre gli presta il volto

image
Gettyimages.com

La saga televisiva Il commissario Montalbano è arrivata a 32 episodi: il numero 32, intitolato Amore, va in onda il 19 febbraio 2018, sempre su RaiUno. Ma Luca Zingaretti, che interpreta Montalbano dal 1999, non si è stancato? «Bisogna essere sempre diversi nel rimanere uguali, e mantenersi uguali nella diversità», spiega un po' enigmatico l'attore. Poi chiarisce: «Me l'ha insegnato il teatro: se un personaggio è scritto bene puoi trovarci milioni di sfumature, profondità che nemmeno tu, che lo interpreti ogni sera, conoscevi».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Luca Zingaretti, 56 anni.

Montalbano che parla d'amore. «Un discorso coraggioso, in questi tempi disperati in cui la crisi ci morde alle caviglie e siamo incerti riguardo al futuro».

Che ruolo ha nella sua vita, l'amore?

È centrale. Tant'è che nel prossimo spettacolo teatrale di cui sarò regista, The deep blue sea, metterò al centro del palcoscenico mia moglie Luisa (Ranieri, madre delle loro figlie Emma e Bianca, ndr).

È vero che anche il set di Montalbano è ormai una famiglia?

A ogni nuovo episodio non vedo l'ora di ritrovare la squadra. Sto bene con loro, quando non ci sono ne sento la mancanza, ho bisogno di chiamarli, anche solo per un saluto. E quando li guardo recitare penso sempre: "Ammazza quanto sono bravi!"».

Il cast di Montalbano: da sinistra, Desiree Noferini, Peppino Mazzotta, Sonia Bergamasco, Luca Zingaretti, Stella Egitto e Serena Iansiti.

Smetterà mai di calarsi nei panni di Montalbano?

Non finché continuerò a divertirmi. Come lui, oggi sono meno giovane ma più felice. Per me Salvo è un vecchio amico che vado a trovare ogni due anni, e mi trattengo da lui per i due mesi delle riprese.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV