Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Sophie Turner e il Trono di spade: «Mi piacerebbe morire fra le braccia dell'uomo che amo»

Aveva 13 anni quando è arrivata sul set di Game of thrones, nelle vesti della principessa Sansa e da allora non ha mai avuto pace: la rivediamo nella settima stagione, e intanto lei pensa già a come occupare il tempo dopo la fine della serie tv (farà una cosa in particolare...)

Sophie Turner Il trono di spade 7: intervista alla principessa senza pace Sansa
Getty Images

L'attesa sta per finire, il 17 luglio 2017 su Sky Atlantic i fan di Game of thrones - Il trono di spade potranno riabbracciare gli eroi sopravvissuti della serie tv fantasy. Una stagione breve, solo sette episodi, ma dalle prime immagini che abbiamo potuto vedere assolutamente esplosiva. Tra i protagonisti Sophie Turner nei panni di Sansa Stark, principessa del regno di Grande Inverno, che dopo tante disavventure è finalmente tornata a casa: ma questo non vuol dire che abbia trovato la pace. Abbiamo incontrato l'attrice a Londra, e cercato di carpirle qualche segreto sul suo personaggio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sophie Turner (21 anni), alias Sansa Stark, in una scena della serie tv Il trono di spade.

Miss Turner, aveva 13 anni quando è arrivata sul set di Game of thrones la prima volta. Com'è stato crescere così?

Sicuramente strano. Quando ho fatto il provino non sapevo nemmeno cosa fosse Game of thrones e poi eccomi catapultata su un set con attori incredibili in un ruolo che all'inizio sembrava frivolo e che invece si è rivelato tutt'altro. Più che crescere con la serie, sono cresciuta con Sansa, ci siamo aiutate a vicenda a diventare grandi.

Cos'altro succederà a Sansa nella prossima stagione?

È tornata a casa, ha un grande potere nelle mani, ma non quanto si aspettava, dato che Jon Snow, il suo fratellastro (interpretato dall'attore Kit Harington, ndr), è stato proclamato Re del Nord, il che la turba molto. Deve cercare di farsi accettare e apprezzare dal suo popolo, ma deve anche capire di chi potersi fidare. Sarà una dimensione nuova per lei.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sophie Turner agli Emmy 2016 con Kit Harington, Emilia Clarke e Maisie Williams.
Getty Images

Manca poco alla conclusione della serie: l'ottava stagione sarà l'ultima. Che finale si immagina per il suo personaggio?

Mi piacerebbe una bella scena in cui morire, finalmente tra le braccia di un uomo che amo, dopo avere visto ciò che resta della mia famiglia riunita. Ma temo proprio che non sarà così.

Dopo tanti anni, lasciare Game of thrones non sarà anche un sollievo finalmente?

Ultimamente ci ho pensato spesso, e sarà bello poter avere più tempo per me, più possibilità di scegliere nuovi progetti, dato che in questi anni ho dovuto rifiutare molte proposte. E magari potrò anche finalmente abbronzarmi! (anche con la carnagione chiara però è un'icona di bellezza, ndr). Ma sono anche terrorizzata all'idea di perdere una cosa che ha scandito la mia vita fino a oggi: non potrò passare l'estate con le persone che considero ormai la mia seconda famiglia.

Sophie Turner con il fidanzato, Joe Jones, frontman dei Dnce.
Getty Images

Ha sempre sognato di fare l'attrice?

Ricordo perfettamente quando ho capito che volevo diventasse la mia vita: avevo nove anni. A 11 spiegai a mia madre che avrei dovuto cominciare a lavorare il prima possibile, perché di attori adulti ce ne sono fin troppi e avrei avuto più difficoltà a trovare lavoro. Ce l'ho fatta, direi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV