Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Tutte le serie tv da non perdere nel mese di aprile 2017

Omicidi, possessioni e serial killer: le serie televisive virano verso il giallo e il mistery, ma per fortuna c'è spazio anche per la commedia con Shonda Rhimes in The Catch2 e con lo spensierato Girlboss targato Netflix

Per fortuna che c'è Shonda Rhimes che, ad aprile, ci regala la seconda stagione di The catch, abbondando con il romanticismo. Per il resto, infatti, ad aprile è un tripudio di serie tv ad alta tensione: tra omicidi, serial killer, misteri e possessioni, è il crime il grande protagonista del mese. Tra i titoli più attesi: Outcast 2, la rivelazione svedese Modus, il realistico Rillington Place e il sequel di Blacklist 4. Chi non ama il genere dovrà farsene una ragione oppure abbonarsi a Netflix per seguire il fashionissimo Girlboss. Ecco nel dettaglio tutti i titoli in partenza ad aprile 2017.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Quattro donne e un funerale, dal 3 aprile su Paramount Channel

In gergo, lo chiamano light crime: il termine è usato per indicare una serie crime, piacevole, ma che ci risparmia risvolti ansiogeni  e cervellotici. Come, appunto, Quattro donne e un funerale. Il titolo, in onda dal 3 aprile dal lunedì al venerdì alle ore 16 su Paramount Channel, segue le avventure di quattro amiche il cui hobby è decisamente singolare:  approfondire quei casi di morte che, a loro giudizio, risulterebbero sospetti. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Modus, dal 4 aprile su Laeffe

Le gelide atmosfere del Nord Europa ci regalano un nuovo, inquietante, crime. Dal 4 aprile debutta in prima serata su Laeffe Modus: la serie, che è già stata eletta la migliore tra i titoli svedesi, si ispira al bestseller La paura di Anne Holt e ha per protagonista una bimba autistica, unica testimone di un omicidio. Solo lei conosce il volto del serial killer. Sul caso indagano la madre, psicologa nonché ex profiler del Fbi, e il detective Ingvar Nymann. Il risultato è un gelido viaggio nella mente dei serial killer, da far impallidire Dexter… 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Designated Survivor, il 5, 12 e 19 aprile su Netflix
Getty

Kiefer Sutherland è sempre alle prese con emergenze e complotti internazionali: dopo 24, lo ritroviamo nella serie della Abc Designated Survivor, i cui episodi sono disponibili dal 5 aprile su Netflix, a cadenza settimanale. Qui Kiefer interpreta un uomo mite (per poco…) che si ritrova ad assumersi un importante ruolo politico in seguito a un devastante attacco al governo di Washington.A scatenare il putiferio è un giornalista investigativo che rivela informazioni classificate. Basterà per perdonare a Kiefer di non aver preso parte al reboot di 24? Forse no...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Rillington Place, dal 9 aprile su Giallo

Se può esistere qualcosa di peggio di un efferato omicidio, è quando si incastra il colpevole sbagliato. È questa la storia – purtroppo realmente accaduta in Inghilterra – narrata dalla miniserie Rillington Place, in onda (in un'unica serata) il 9 aprile sul canale Giallo alle 21. Ambientata negli anni 50, la fiction ricostruisce l'uccisione della piccola Geraldine e di sua madre Beryl, il relativo processo e la condanna del padre Timothy che, in realtà, era innocente. L'errore giudiziario costò all'uomo la vita: quando si scoprì il reale assassino, l'Inghilterra iniziò a interrogarsi sulla bontà della pena di morte. Nel cast spicca un Tim Roth in stato di grazia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Outcast 2, dal 10 aprile su Fox

Possessioni demoniache, esorcismi e horror allo stato puro: se siete amanti del genere, non potete perdere la seconda stagione di Outcast, in onda dal 10 aprile sul canale Fox, in contemporanea mondiale con altri 125 paesi. Nelle nuove puntate ritroviamo Kyle Barnes (Patrick Fugit)  alle prese con le possessioni demoniache, diventate ancora più virulente. Come sempre, la storia si ispira al fumetto horror sceneggiato da Robert Kirkman.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Girlfriend's guide to divorce 3, dal 10 aprile su Premium Stories
Universal

Abbiamo adorato Lisa Edelstein in Dr. House e continuiamo a farlo anche ora nella, pur frivola, Girlfriend's guide to divorce. È lei infatti il vero punto di forza di questa serie che, comunque, è anche un ottimo toccasana  per tutte le donne separate, divorziate, o anche solo genericamente deluse dall'amore, che cercano riscatto. Dal 10 aprile Premium Stories propone la terza stagione e, tra i temi caldi affrontati, c'è… lo spettro della menopausa (che non mette certo fine al desiderio sessuale, come confermano anche i ginecologi)

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
No offence 2, dal 13 aprile su Fox Crime

Torna lo scapestrato – ma spassosissimo – commissariato di No offence: dal 13 aprile  su Fox Crime vanno in onda i nuovi episodi di questa serie, a metà strada tra crime e comedy. Tra le novità della seconda stagione spicca l'arrivo di Sarah Solemani: l'attrice, nota anche per Bridget Jones' Baby, vestirà i panni del detective sovraintendente Christine Lickberg, che ama seguire il protocollo alla lettera.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Di padre in figlia, dal 18 aprile su Rai Uno
Getty

Qualcuno ha già ribattezzato Di padre in figlia come La meglio gioventù delle donne. Sgombriamo subito il campo da equivoci: non è così. Tuttavia va riconosciuto alla Rai l'ambizione di voler dare vita a una nuova saga familiare che, dipanandosi dagli anni 50 agli anni 80, racconti l'emancipazione femminile.  Protagonista della storia è una famiglia di produttori di grappa, le cui redini della distilleria passeranno in mano alle due figlie. A firmare la storia è nientemeno che Cristina Comencini. Di primo piano il cast che annovera: Cristiana Capotondi (la cui ultima serie tv denunciava il femminicidio), Alessio Boni, Matilde Gioli, Alessandro Roja, Domenico Diele e Francesca Cavallin. La fiction va in onda, dal 18 aprile, in prima serata su Rai Uno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Frequency, dal 18 aprile su Premium Crime
Warner

Tenetelo d'occhio: il protagonista di Frequency, Riley Smith, è in piena ascesa. Oltre che sfrontatamente affascinante. Classe 1978, Smith ha preso parte a svariate serie cult: è stato Steve Mercer  in True detective, ha avuto un arco narrativo tutto suo nella quarta stagione di Nashville, era nel cast del remake 90210 e del ben fatto Joan of Arcadia. In Frequency interpreta il padre Frank  della protagonista Raimy: l'uomo è morto nel 1996 ma, attraverso una radio, riesce a comunicare con sua figlia nel futuro. La storia si ispira all'omonimo film.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Girlboss, dal 21 aprile su Netflix

È il sogno proibito di tutte le adolescenti: dare vita, quasi per caso, a un impero della moda. È quello che capita alla protagonista della serie Girlboss, disponibile dal 21 aprile su Netflix. La storia, dal taglio comico, si ispira all'omonimo bestseller di Sophia Amoruso, fondatrice di Nasty Gal. Esatto: è successo davvero...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Taboo, dal 21 aprile su SkyAtlantic

Se in Mad Max Fury Road Tom Hardy ha subito la concorrenza di Charlize Theron (gli ha letteralmente rubato la scena!), qui l'attore si rifà ampiamente. In patria, infatti, la serie Taboo, da lui diretta e interpretata, è stata un colossale successo tanto da guadagnarsi immediatamente il rinnovo per la seconda stagione. Ambientata in un'inquietante Londra ottocentesca, Taboo narra il misterioso ritorno di James: un uomo partito per l'Africa e dato per morto, che riappare dal nulla per partecipare al funerale del padre. La serie debutta dal 21 aprile su SkyAtlantic. Piccola postilla: Tom Hardy era anche in corsa per vestire i panni del nuovo James Bond.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The Catch 2, dal 24 aprile su Fox Life

Lo stile è quello, inconfondibile, di Shonda Rhimes. Stavolta, però, con una dose di romanticismo rinforzata. Lo showrunner Allan Heinberg  ha infatti annunciato che la seconda stagione di The Catch, in onda dal 24 aprile alle 22 su FoxLife, darà più spazio ai risvolti romantici, che non alle indagini procedurali: l'ha definita una sorta di farsa alla Scooby-doo sexy e per adulti. Tra l'altro spunta anche una vecchia conoscenza di Grey's Anatomy: T.R.Knight (George O' Malley nella serie medical), qui nei panni del fratello di Alice. Shonda Rhimes continua così a sfornare donne forti e tormentate dall'amore: dopo Meredith, Olivia Pope e Annalise Keating, è la volta della protagonista di The Catch.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Mozart in the Jungle3, dal 26 aprile su Sky Atlantic

Rodrigo sbarca a Venezia: ebbene sì, è nella nostra incantevole laguna che il protagonista di Mozart in the jungle, interpretato da Gael Garcìa Bernal, ha deciso di rifugiarsi. La terza stagione, on air dal 26 aprile su Sky Atlantic, parlerà dunque italiano: molti degli episodi sono stati girati in Italia e, per l'occasione, nel cast entra anche la nostra Monica Bellucci (che sarà la madrina del Festival di Cannes 2017). L'attrice interpreta una cantante lirica che farà velocemente perdere la testa al bel Rodrigo. Ormai la Bellucci è richiestissima: la vedremo anche nel nuovo Twin Peaks.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The good place, dal 26 aprile su Infinity

Pur non essendo una serie crime, The good place saprà consolare gli orfani di Veronica Mars: la comedy, interpretata da Kristen Bell (l'attrice si è fatta notare ai Golden Globe 2017 per il suo fantastico look anni 80) narra di una perfida rappresentante di medicine per anziani che, una volta morta, viene per errore smistata in Paradiso. A questa premessa intrigante segue una divertente catena di eventi, a sua volta rivoluzionata da un colpo di scena inaspettato. La serie, che oltreoceano si è subito guadagnata il rinnovo per una seconda stagione, è disponibile in anteprima assoluta sulla piattaforma Infinity, dal 26 aprile 2017.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The Blacklist 4, dal 28 aprile su Fox crime

Dopo la pausa invernale si riprende: dal 28 aprile torna The blacklist, con la seconda tranche di episodi della quarta stagione. Il protagonista indiscusso? Ovviamente è sempre lui, l'inafferrabile Red.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dear White People, dal 28 aprile su Netflix

Non tutti, forse, conoscono il film da cui è tratta questa nuova serie originale di Netflix: si tratta di una pellicola indipendente dal titolo Dear White People, scritta e diretta da Justin Simien. Il film uscì nelle sale nel 2014 e raccontava la vita di un gruppo di studenti di colore all'interno del prestigioso college Ivy Legue, a maggioranza bianca. La serie di Netflix sposa il medesimo impianto narrativo e, in 10 episodi, prova a dare uno spaccato dell'America post razziale. Il tutto condito da una piccola dose di polemiche: oltreoceano c'è chi taccia la storia di essere contro... i bianchi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV