Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Serie tv, con Sherlock torna il mistero

Paramount Channel ripropone tutta la serie, con protagonisti Cumberbatch e Freeman, delle avventure di Sherlock Holmes ambientate nella Londra odierna

Siete preoccupate perché tra Coppa America ed Europei il calcio deborda dalla vostra tv? Niente paura: le alternative ci sono. E anche di qualità: non importa se è una riproposizione, perché il livello è molto alto. Stiamo parlando di Sherlock, la serie tv che Paramount Channel, canale 27 del Digitale terrestre, ripropone per intero a partire dal 9 giugno 2016 tutti giovedì sera. Vera chicca per appassionati del genere, ma che ha fatto riscontrare un alto indice di gradimento anche tra il pubblico generalista per la trama e il fascino degli interpreti, Sherlock, prodotto dalla Bbc e ambientato nella Londra di oggi, ripropone in chiave moderna le avventure dell'investigatore creato da Conan Doyle ormai più di cento anni fa e che ha avuto innumerevoli versioni sia sul grande che sul piccolo schermo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Benedict Cumberbatch e Lara Pulver

Questa però è decisamente riuscita, un po' per l'ambientazione che inserisce tutti gli strumenti scientifici che abbiamo imparato a conoscere nelle serie Csi & company, ma che sarebbero tutte inutili senza il genio del protagonista, un po' perché la coppia Holmes-Watson, Benedict Cumberbatch e Martin Freeman, è decisamente tra le più riuscite e calibrate della fiction moderna. Con il tipico sense of humour inglese che fa capolino anche nelle situazioni più drammatiche, Sherlock tiene agganciati alla poltrona per l'ora abbondante a puntata (una nota singolare, ogni puntata è un vero e proprio film con una storia e una conclusione) e i caratteri evolvono nel corso delle tre stagioni con nuovi personaggi e nuove storie. Tra tutte quelle dello strenuo duello con Moriarty, il rapporto con il fratello di Sherlock, Mycroft, che lavora nei servizi segreti britannici, e quello con la tenebrosa Irene Adler, l'unica donna che mina la imperturbabile solitudine del protagonista.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Benedict Cumberbatch e Martin Freeman, Sherlock Holmes e Watson

L'altra prorompente protagonista di Sherlock è  la Londra uggiosa e buia del terzo millennio, grande scenario per una serie dove i dialoghi serrati (a volte si fa fatica a stare dietro alla parlantina torrenziale di un Cumberbatch in evidente stato di grazia) e le molte riprese in interno sono intervallate dalle strade della capitale inglese popolate di autobus rossi e taxi neri. Si parte con Uno studio in rosa dove Holmes e Watson fanno il loro primo incontro, nel quale ovviamente il povero dottore non sa che Holmes l'ha già scelto come compagno di avventure. Del resto, Holmes è sempre un passo avanti, lo imparerete presto anche voi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV