Serie tv: arriva la terza stagione di Fargo e c'è anche Ewan McGregor

Scommettiamo che vi ipnotizzerà di nuovo? Ecco 3 motivi per cui ne siamo certe, a cominciare dalla presenza nel cast dell'attore inglese: appuntamento dall'8 maggio 2017 su Sky Atlantic

image
Getty Images

Fargo è una di quelle serie tv il cui successo poggia sul rispetto di poche, ferree, regole: stagioni auto conclusive composte da pochi episodi; una storia con due protagonisti; interpreti di grande calibro che cambiano a ogni rinnovo; una sceneggiatura di ferro. Ma cosa succede se gli autori trovano dei cavilli per rivoluzionare lo stesso impianto della serie? Il risultato lo vedrete dall'8 maggio 2017, ogni lunedì alle 21.15 su Sky Atlantic: una terza stagione sorprendente che schiera un unico attore per interpretare i due protagonisti. E non solo... Ecco 3 novità che basteranno a incollarvi allo schermo con una delle serie tv più forti in partenza nel mese di maggio 2017.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. La storia vira verso il dark

Rispetto al passato, la terza stagione di Fargo sposa toni più cupi e intimisti. Al centro c'è, naturalmente, il solito efferato delitto ma stavolta a complicare le cose è anche una rivalità tra fratelli. Nuova anche l'ambientazione: a fare da sfondo alle indagini è una Minnesota del 2010, più vicina ai giorni nostri.

2. Ewan McGregor si sdoppia

Che fosse bravo, lo sapevamo già ma qui Ewan McGregor supera persino se stesso interpretando entrambi i protagonisti della serie: il ricco e affascinante Emmit e il suo grassoccio e spiantato gemello, Ray. Il segreto dell'attore? Pare siano sua moglie e le figlie...

3. Omaggia Adriano Celentano

L'autore di Fargo Noah Hawley deve avere un debole per il nostro Molleggiato: nella prima stagione ha scelto la canzone Piccola per accompagnare i titoli di coda del sesto episodio. Adesso è la volta di Prisencolinensinainciusol inserita in una scena della première.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da TV