Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Prince è morto

Il corpo del cantante è stato trovato dalla polizia a Paisley Park, sua residenza e sede del suo studio di registrazione, appena fuori Minneapolis. Aveva 57 anni, e pochi giorni fa era stato ricoverato per overdose

Prince è morto
Getty Images

«È stato rinvenuto un un cadavere negli studi di registrazione Paisley Park di Prince», ha dichiarato inizialmente la polizia di Minneapolis. Ma il titolo sulla prima pagina di TMZ non lascia dubbi: Prince è morto. La notizia è stata confermata dai suoi rappresentanti: il decesso è avvenuto alle 10.07 del 21 aprile. Aveva 57 anni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il corpo del cantante è stato trovato in un ascensore nel complesso di Paisley Park, sua residenza e sede degli studi di registrazione, giovedì mattina, in seguito a una chiamata al 911. Da mesi si rincorrevano voci sulle sue condizioni di salute: soltanto pochi giorni fa, di ritorno da un concerto ad Atlanta con il suo jet privato, era stato costretto a un atterraggio di emergenza a Moline, in Illinois. 

Ricoverato in ospedale, ne era stato pressoché immediatamente dimesso: «Influenza», la spiegazione ufficiale. Ma TMZ rivela che, secondo diverse fonti locali, in ospedale Prince avrebbe ricevuto un trattamento salvavita per contrastare gli effetti di un'overdose, e lasciato quindi la struttura dopo sole tre ore perché non attrezzata con camere private.

Per rassicurare i fan, il giorno dopo – 16 aprile – Prince si era presentato sul palco durante una festa. Non si era esibito, ma aveva detto: «Sono vivo, e sto benone. Aspettate qualche giorno prima di sprecare preghiere». 

In 35 anni di carriera Prince – il nome completo era Prince Roger Nelson – ha pubblicato 39 album da studio (e innumerevoli altre produzioni) e vinto sette Grammy Award. Ma soprattutto: ha codificato uno stile artistico ed estetico inconfondibile. La canzone che tutti sappiamo a memoria è Purple Rain. Questa è la struggente versione dal vivo, sotto la pioggia, durante lo spettacolo d'intervallo del Super Bowl nel 2007. Indimenticabile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Musica