Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Coachella 2017: arriva Beyoncé, a fianco degli artisti della storia del festival

Queen Bey insieme a Radiohead e Kendrick Lamar è protagonista della line up di quest'anno, ma vediamo chi prima di lei ha infiammato il pubblico del festival più famoso al mondo

Coachella
Getty Images

La protagonista di Coachella 2017 sarà lei, Queen Bay. A condividere con Beyoncé il palco più bramato dagli artisti di tutto il mondo ci sono, per ora, Lorde, il suo grande amico Kendrick Lamar, e i Radiohead. Ma, nell'attesa che arrivi il weekend del 14-16 aprile 2017 (cui seguirà quello del 21-23), facciamoci venire un po' di acquolina ricordando le performance più memorabili del festival californiano, che non è fondamentale solo per la musica, ma anche per i look beauty che fanno tendenza, nonché per avere lanciato nuovi trend moda, come il gipsy, e non a caso è sempre frequentato da personaggi famosi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Beyoncé -2017
Getty Images

Se il 2016 è stato il suo anno, con piogge di premi, il plauso di critica e pubblico al suo super album Lemonade e l'incoronazione da parte nostra del titolo di conciona di successo, ecco che anche il 2017 si prepara per essere all'altezza per sua maestà Beyoncé. Che, mentre a noi ancora gira la testa dopo il suo più che pazzesco concerto milanese, zitta zitta se ne esce come headliner dell'edizione di quest'anno del Coachella Festival, ovvero quanto di più cool possa accadere in ambito fashionista-musicale. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Bjork - 2007
Getty Images

Aliena, enigmatica, geniale, l'islandese Bjork torna sul palco del Coachella nel 2007 dopo esserci stata per la prima volta nel 2002. Con Beyoncé condivide il primato di uniche due donne headliner nella storia del festival. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Prince - 2008
Getty Images

Leggendario. Così è stato definito il live di Prince, il folletto di Minneapolis scomparso d'improvviso lo scorso anno, al Coachella 2008 e non stentiamo a crederlo. Perché uno dei musicisti e autori più generosi della storia della musica era anche, o forse soprattutto, un performer senza rivali sul palco. Da ascoltare assolutamente la sua versione di Creep dei Radiohead. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Paul McCartney - 2009
Getty Images

Per Sir Paul McCartney erano ancora lontani i tempi del duetto con Rihanna e Jay Z, ma anche da solo il suo è stato, nel 2009, il nome di punta del festival, perché se c'è una dote che non manca all'ex Beatle è quella di andare perfettamente a genio a frotte di ventenni arrivate da ogni parte del globo. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Jay Z - 2010
Getty Images

E nel 2010 arriva Jay Z a dare una sacrosanta spettinata a Coachella. Il rapper, nonché chiacchierassimo marito della già citata Beyoncé, nell'anno del suo indimenticabile duetto con Alicia Keys in Empire state of mind, ha aperto le porte dell'hip hop a quello che era stato fino a quel momento un festival votato alle schitarrate indie rock. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Kanye West - 2011
Getty Images

E infatti l'anno dopo il collega e amico Jay Z, ecco piombare sul palco anche un Kanye West già acclamato e geniale ma ancora lontano dalle derive isteriche e gossippare degli ultimi tempi

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Florence + The Machine - 2012
Getty Images

Non era headliner, la londinese Florence Welch con la sua band The Machine, ma è quella che ha incantato di più l'edizione 2012 con la sua classe, la voce incredibile e le canzoni del capolavoro Ceremonials

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Blur - 2013
Getty Images

Dove sono i Blur lì vorremmo essere anche noi. Dopo anni di assenza che sembravano destinati a tramutarsi in un addio definitivo della band ai tantissimi fan, i 4 inglesi capitanti da Damon Albarn sono, a sorpresa, tornati a suonare insieme. Inimmaginabile il loro live in un contesto come Coachella. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Lana Del Rey - 2014
Getty Images

Languida e bellissima, Lana Del Rey a Caochella 2014 ha tenuto uno dei suoi live più impeccabili. Non solo: si è anche nascita andare, lei che nell'immaginario comune è associato a una certa freddezza, a bagni di folla e tuffi in mezzo al pubblico. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Drake e Madonna - 2015
Getty Images

Anche se da qualche tempo Drake pare fare strage di cuori, passando con la nonchalance di uno che va a fare la spesa al mercato da una Rihanna a una Jennifer Lopez, nel 2015 il rapper canadese proprio sul palco più fotografato del mondo ha deciso di fare la sua più barbina figura. Ma si reagisce così al bacio appassionato alla regina delle provocazioni Madonna?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Guns 'N' Roses
Getty Images

Azzoppato, imbolsito e con qualche connotato in odore di ritocchino, Axl Roses si guadagna comunque il primo posto nella classifica dei live più interessanti del festival californiano nella sua passata edizione. Perché certi imbruttimenti non possono scalfire la bellezza di una Don't Cry come la canta lui. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Musica