Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Per noi la vera vincitrice dei Grammy è Laura Pausini

Ai Grammy awards 2017 non è riuscita a conquistare il premio per il Miglior album latino pop, ma secondo noi ha battuto tutte le cantanti presenti

laura pausini grammy awards 2017
Getty Images

Laura Pausini ai Grammy Awards 2017 c'è. Non sale sul palco dello Staples Center ma poco importa, perché diciamo la verità: l'importante è esserci a certi eventi e a lei basta la nomination come Miglior album latino pop per Similares. Anche perché un Grammy lo ha già conquistato 11 anni fa, nel 2006, ed è solo un dettaglio in più avere un grammofono sul comodino, ingombrante e da spolverare

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Come farà Adele mica si sa (anche quest'anno ne ha riportati a casa 5 con l'album 25). E così Laura Pausini si presenta a Los Angeles come fosse in vacanza. Per la precisione in stile «cinese nelle città d'arte italiane», senza cappellino e occhiali da sole però fotografa tutto (anche il pannello nero dei Grammy Awards 2017) e fa video dove si scorda l'hashtag #PazzoPazzoDivertimento (che sarebbe stato perfetto).

Live

A post shared by Laura Pausini Official (@laurapausini) on

Che poi chissà cosa si prova a essere sedute al fianco di Beyoncé e Jennifer Lopez (in Ralph & Russo). Entrambe con 2 long dress che non lasciano spazio a nessuna immaginazione con scollatura in vista e strascichi (per la prima in rosso) e spacchi hot (per la seconda in lilla). E Laura? In nero, con un abito lungo, accollato, con le spalline bianche by Valentino Haute Couture, con capelli lisci e frangia lunga. Che all'entrata allo Staples Center invece di chiederle il pass, le hanno detto direttamente: «Lei non può entrare, il convento di clausura a destra». Fuori luogo come quando a un party con il dress code total white chic, ti presenti con un mini dress animalier.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Trova l'intruso: A. Jennifer Lopez, B. Laura Pausini, C. Beyoncé.
Getty Images

Ma non demorde, Laura. Entra e posta 85mila foto su Instagram e poi anche il selfie con il suo amore con 40 hashtag: «#Selfie from the #Grammys2017 #redcarpet with my love @paolocartaofficial». Perché, per chi non l'avesse capito, lei è ai Grammy Awards, mica al concerto di Natale o a Sanremo dove, sul palco dell'Ariston in diretta, l'amica Paola Cortellesi le ha fatto gli auguri per la sua partecipazione a SAngeles: «Saluto Laura Pausini che è in volo per Los Angeles a ritirare un premio». Più o meno ha avuto lo stesso effetto dello «Stai sereno» di Matteo Renzi a Enrico Letta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#Selfie from the #Grammys2017 #redcarpet with my love @paolocartaofficial

A post shared by Laura Pausini Official (@laurapausini) on

Ma la Pausini è stata la vera regina della serata. Sì, avete capito bene. Altro che Katy Perry e Lady Gaga, Rihanna e tutte le altre che litigano per l'amore del rapper di turno (vedi Riri e JLo) e si prendono per i capelli per avere le luci del red carpet su di loro in detox mood per settimane e settimane prima. Ha vissuto i Grammy 2017come fosse la prima volta, come l'avremmo vissuta noi. E anche il vestito sarà stato poco adatto, ma è quello che avremmo scelto se invitate a un party in cui sai già anticipatamente che tutte le altre sono Miss di qualcosa. Avremmo scelto la semplicità: che poi è sempre la chiave vincente di tutto. Fantastica. Che poi è diventata anche poetessa e scrive le frasi di San Valentino per i Baci Perugina. Beyoncé e Jennifer Lopez se le sognano queste cose qui.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Musica