Tre libri per il rientro dalle vacanze

Titoli perfetti da gustare nelle giornate di fine estate

Vampiri tutti da ridere a San Francisco, neorealismo e macchiette sul lago d'Iseo e la storia di una nonna e una nipote che profuma di salvia e di ricette antiche…

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 LA VAMPIRA DELLA PORTA ACCANTO

In una San Francisco notturna e nebbiosa, Jody, impiegata alle assicurazioni, infelice metà di un "lupo" di Wall Street, viene morsa da un vampiro di 800 anni (d'età). Mica muore: diventa bella, lucida e incarognita il giusto per combattere il Male. Con l'aiuto di Thomas Flood, imbranato aspirante scrittore arrivato dalla provincia. Era dai tempi di Per favore non mordermi sul collo che dei vampiri non si rideva così. O.F

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 NEMMENO HOUDINI

Storie di ordinaria ironia a Sarnico, sul lago d'Iseo. I laghi si prestano alle macchiette e l'autore (di Bergamo) sa come dipingere vedove arrapate, gigolò nullatenenti e nullasapienti, finti furbi e diocesi in lotta perenne. Poi c'è lo scemo del paese che è un ottimo musicista, la perpetua che filosofeggia e l'ostessa puzzolente, cantante mancata. i personaggi sono così reali che ogni tanto si dice «Ma quello lì mi ricorda…». O.F.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 VERRÀ IL VENTO E TI PARLERÀ DI ME

Una nonna antica riversa nelle sue ricette l'amore per i luoghi e per la famiglia; una nipote moderna ne eredita lo spirito e i segreti; sullo sfondo, una Basilicata di bellezza magica. Semplice, sincero, pieno di poesia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Libri