Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

11 libri da leggere durante 11 precisi momenti della vita

C'è un libro per ogni situazione della vita e noi te ne consigliamo alcuni per determinati momenti che potresti trovarti a vivere

Spesso i libri che leggiamo riflettono la situazione emotiva nel momento in cui siamo: se siamo tristi, probabilmente, leggeremo un libro allegro o se siamo innamorati andremo giù di romanzi rosa a non finire. Banale? Neanche un po'. C'è anche la versione opposta, ovviamente: sono giù e leggo un libro triste per rendermi conto che non sono la sola persona a provare certe emozioni. In altre parole, c'è un libro per ogni situazione della vita, dal momento che non sempre vogliamo leggere lo stesso genere o le stesse autrici e autori. Una sorta di biblioterapia, dunque, che produce ottimi effetti a prezzi decisamente abbordabili.

Ecco allora alcuni consigli di lettura per delle situazioni concrete della vita sì da trasformare un momento buono in uno ancora migliore, grazie all'aiuto dei fidati libri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Quando fai una rimpatriata con le amiche dell'adolescenza.

Le amicizie dell'adolescenza non sempre sono le stesse dell'età adulta. A volte la nostalgia ha il sopravvento e allora si organizzano grandi rimpatriate. Proprio di questo, delle comitive che ci sembravano l'essenza stessa della vita quando eravamo più giovani e delle sorprese che il futuro riserva parla il libro Il senso di una fine, di Julian Barnes. È la ricostruzione di alcune cose successe nel passato tra alcuni amici inseparabili.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Quando hai bisogno di una motivazione.

A volte abbiamo bisogno di una spinta motivazionale per andare avanti. Quei giorni di fiacca che dobbiamo contrastare con qualcosa di potente. E, forse, «potente» è l'aggettivo migliore per definire il libro Le variazioni del dolore, opera autobiografica del musicista James Rhodes, che narra della sua terribile infanzia, fatta di abusi sessuali, e di come la musica sia stata per lui una terapia di salvezza tanto da farlo diventare uno dei musicisti più famosi dei nostri tempi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Quando hai voglia di piangere.

Ci sono giorni in cui si sente un nodo dentro che si riesce a sciogliere solo un buon pianto. E magari con la lettura di un libro come L'Usignolo di Kristin Hannah. Ambientato nella Francia della Seconda Guerra Mondiale, racconta la vita di due sorelle dai caratteri molto diversi tra loro il cui unico legame, oltre al fatto di essere sorelle, sembra essere l'istinto di sopravvivenza in tempi tanto bui.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Quando hai voglia di qualcosa di dolce, ma non solo.

Mangiamo i dolci perché sono buoni, inutile negarlo. Ma a volte diventano anche un sostituto di qualcosa che vorremmo ma non c'è. Allora, in questi casi, invece di cedere a tentazioni che poi ci faranno pentire per quel che riguarda la salute (e la linea!) dedichiamoci alla lettura di un libro. Come, per esempio, L'imperfetta meraviglia di Andrea De Carlo che ruota intorno al mondo del gelato (quello artigianale, dai gusti particolari come, per esempio, il cachi), gelato che diventa simbolo di una ricerca interiore molto più profonda. Andrea De Carlo è talmente bravo nel descrivere le sensazioni che si provano nel gustare quei gelati che ci si sente sazie e appagate a ogni pagina. Senza nemmeno toccare un dolce!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Quando incontri una tua vecchia fiamma.

Magari complice l'estate e il ritorno nei propri luoghi di origine abbiamo incontrato una vecchia fiamma che ha riacceso in noi ricordi e, chissà, ha fatto scendere qualche lacrima. In Scrivimi ancora, Cecelia Ahern ci racconta, attraverso un romanzo epistolare, la storia di amore tra Rosie e Alex, da quando erano bambini fino all'età adulta, con le differenti vicissitudini proprie della vita. Attraverso i loro messaggi, email e lettere, scopriremo il potere di un sentimento che supera tutte le difficoltà.

Da questo libro è stato tratto il film omonimo, con protagonisti Lily Collins, nella parte di Rosie, e Sam Claflin, in quella di Alex.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 Quando sogni di andartene a vivere su un'isola deserta.

Quante volte l'abbiamo detto (o l'abbiamo sentito dire): «Basta, me ne vado a vivere su un'isola deserta!». Facile a dirsi, più difficile a farsi. Non solo per via di tutto quello che comporterebbe una simile decisione, ma anche perché di isole deserte e abitabili non ce ne sono poi tantissime. Se comunque l'idea vi stuzzica proprio allora Il racconto dell'isola sconosciuta del Premio Nobel José Saramago è il testo perfetto. Molto breve (è un racconto, appunto) narra di un uomo che vuole andare alla ricerca di un'isola, ma non una qualsiasi: una che ancora non è nota. Possibile esista una tale isola ai nostri giorni? Lui comunque parte, in compagnia di una donna.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 Quando ti interroghi sul tuo rapporto di coppia.

Se vivi in coppia prima o poi ti poni una di queste domande: cosa mi spinge a rimanere con l'altra persona? Come rimanere con lui/lei senza rinunciare alla mia personalità? È il cammino che affronta Ludovica, protagonista del romanzo La perdonanza di Daniela Gambino. Ludovica è una scrittrice e si affida proprio alla scrittura per esaminare il rapporto di coppia. Un cammino fatto di prove che, bene o male, tutti dobbiamo affrontare: resistenza, confidenza, appartenenza e perdonanza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 Quando ti sembra che l'amore non arrivi mai.

Se credi che l'amore si sia dimenticato il tuo indirizzo, allora devi leggere il libro Le ho mai raccontato del vento del Nord di Daniel Glattauer: farà rinascere la speranza di trovarlo in qualunque luogo, come succede ai protagonisti Emmi Rothner (34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito) e Leo Leike (psicolinguista reduce dall'ennesimo fallimento sentimentale) che a seguito di un banale equivoco via posta elettronica, iniziano una relazione epistolare che diventa sempre più importante per le loro vite e si trasforma un appuntamento fisso di ogni sera.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 Quando ti si presenta tutta la tua famiglia all'improvviso e ti scombussola i piani.

Tutti amiamo le nostre famiglie, però ci sono giorni in cui vorremmo fuggire e starcene per fatti nostri. Qualcosa del genere succede a Gerald Durrell nel libro La mia famiglia e altri animali: è un ricordo molto divertente della sua infanzia a Corfù, che ci porterà a quell'epoca innocente dell'infanzia, in una lettura agile che ci farà innamorare dell'isola greca e ci riconcilierà con le famiglie un po' surreali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
10 Quando vuoi startene da sola in casa per leggere.

Famiglia, lavoro, amici, complici, amanti… Uffa! Starsene da sola, in casa, magari con un buon libro è tutto quello che si desidera in certi momenti. Magari in compagnia di un giallo, che aiuta a tenere in esercizio il cervello mentre ci si rilassa nella lettura. Tra i tanti gialli in libreria consiglio La donna silenziosa di Debbie Howells, che racconta dell'efferato assassinio di una ragazza adolescente. Una ragazza perfetta sotto tutti i punti di vista, come perfetta è la sua famiglia d'origine e la casa in cui viveva. Chi può averla uccisa? Pagina dopo pagina si scoprono verità che non si vogliono conoscere e quando anche nella testa di chi legge si forma l'idea di chi potrebbe essere il vero assassino non ci si vuole credere. Un bel giallo, non c'è che dire.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
11 Quando vuoi vivere la tua vita come credi e trovi sempre qualcuno che ha da ridire.

C'è sempre qualcuno che critica per le nostre scelte di vita. Come si dice? «Chi la vuole cotta e chi la vuole cruda». Il diritto all'autodeterminazione è sacrosanto, come mostra la protagonista del bel romanzo La vegetariana di Han Kang. Come si arguisce dal titolo, è la storia di una donna che diventa vegetariana, una scelta molto profonda e ponderata che è anche un modo per dire no alla cultura maschilista e patriarcale in cui vive. Porterà avanti la sua scelta con fedeltà, nonostante le incomprensioni di tutti, a cominciare dal marito e dalla famiglia.

Foto di Annie Spratt su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Libri