Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

11 libri che sono classici senza tempo e non dovrebbero mancare nella tua libreria

Raccontano storie sempre attuali e sono la lettura ideale in qualunque stagione (dell'anno e della vita): ecco alcuni titoli che tutti dovrebbero leggere, prima o poi

Diceva Jane Austen: «Non c'è svago migliore della lettura. Si finisce per stancarsi di tutto, ma mai di un libro». Parole sante, anche oggi quando sembra che non ci sia mai il tempo di leggere (ma forse non si vuole trovare, visto che il tempo per stare su Facebook si trova…). Sì, ma quali libri leggere? Di proposte in libreria ce ne sono a bizzeffe: noi te ne consigliamo 11 che possono essere definiti libri classici nel senso più ampio del termine, che potrai leggere in lingua originale (l'inglese) o tradotti in italiano.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Belli e dannati, di Francis Scott Fitzgerald

Temi quali l'ossessione per la ricchezza, la bellezza e la giovinezza sono ancora importanti anche quasi 100 anni dopo la prima pubblicazione di questo romanzo. Non si può fare mano di pensare di conoscere veramente Anthony e Gloria, grazie alla penna di Fitzgerald che ne racconta le vicissitudini con assoluta maestria.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Prendila così, di Joan Didion

Una spietata analisi di Hollywood datata 1970: racconta la storia di Maria Wyeth, modella-attrice-donna oggetto, che si barcamena tra la carriera, un matrimonio tossico, un aborto e la vuota società che la circonda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Fiesta, di Ernest Hemingway

Il libro che ha fatto diventare Hemingway un autore di culto. Ambientato in Spagna (si basa sui viaggi compiuti dallo scrittore con la moglie e alcuni amici in quella terra) racconta le vicende di un gruppo assai vario di giovani espatriati, con le loro inquietudini tanto esistenziali quanto sentimentali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Sulla strada, di Jack Kerouac

Un romanzo che ha segnato un'intera generazione ed è diventato anche un manifesto per molti, dando il via a una nuova epoca. Si potrebbe definire un libro che apre gli occhi sulla vita.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Jane Eyre, di Charlotte Brontë

Jane, esplicito alter ego della scrittrice, diventa istitutrice presso la famiglia Rochester. Il padrone di casa è conquistato dalla personalità della ragazza, ma quando Jane scopre che la moglie di Rochester, creduta morta, è ancora in vita, prigioniera della pazzia, fugge abbandonando l'uomo che le aveva chiesto di sposarlo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Ritratto di signora, di Henry James

Un romanzo praticamente privo di trama e movimenti, ma in cui il dramma è splendidamente collocato nel mondo interno di una giovane eroina, che deve affrontare il suo destino (per usare le parole dell'autore).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Grandi speranze, di Charles Dickens

Classico romanzo di formazione, racconta la storia di un orfano - Philip «Pip» Pirrip -con uno stile profondo e poetico. La scrittura di Dickens in questo romanzo è talmente perfetta che mentre si legge sembra di vedere le scene narrate.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Middlemarch, di George Eliot

Middlemarch è il nome dell'immaginaria città inglese in cui George Eliot (pseudonimo di Mary Ann Evan) ambienta il suo romanzo: qui si muovono 4 personaggi analizzati quasi chirurgicamente dalla penna dell'autrice. Non è un caso che il sottotitolo del romanzo sia Studi di vita in provincia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Il colore viola, di Alice Walker

Uno di quei libri che va letto e riletto per poterlo comprendere appieno. In particolare sono da notare il clima politico, la rappresentazione emotiva delle donne nere da parte dell'autrice e le loro lotte che, oggi più che mai, chiedono di essere ancora combattute.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Il grande Gatsby, di Francis Scott Fitzgerald

Un romanzo fondamentale per capire un'epoca, quella del jazz, ma, in filigrana, anche la nostra. Luci, party, belle auto e vestiti da cocktail… dietro però si nasconde quel senso di solitudine che può mettere fine anche alla vita più promettente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
L'omonimo, di Jhumpa Lahiri

La storia di una famiglia indiana che si muove in una terra non sua alla ricerca di un equilibrio tra la propria cultura e quella dell'America, il paese in cui ora vive. Un libro semplice, malinconico, che racconta storie di tutti i giorni e, per questo, universali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Libri