Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Il thriller declinato al femminile, ovvero i libri gialli firmati da scrittrici che non si possono ignorare

Hanno quel tocco in più che solo la scrittura di una donna può dare, ma parlano di storie tostissime e non hanno paura di mettere sulla carta la violenza (per esorcizzarla)

libri gialli thriller scrittrici donne
Getty Images

Il mondo dei libri gialli si tinge sempre più di rosa, perché quello che era un genere letterario a larga maggioranza maschile da qualche anno a questa parte è stato conquistato dalle scrittrici donne: toste e determinate come i loro personaggi (spesso detective donne), hanno ormai milioni di fans in tutto il mondo. Dalle pioniere alle nuove leve, ecco le gialliste da non perdere e i loro ultimi libri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Lisa Gardner
Courtesy photo

È fra le scrittrici americane di thriller più note, con oltre 22 milioni di libri stampati in 30 Paesi e tanti premi ricevuti. Vive nel New Hampshire con la famiglia e i suoi amati cani e, oltre a scrivere, ama camminare e fare giardinaggio. Nella sua lunga carriera ha scritto 32 libri (i primi con uno pseudonimo, Alicia Scott) e nell'ultimo pubblicato parla di un fratello e una sorella, legati non solo dalla parentela ma da un dramma che ha segnato la loro infanzia: cresciuti separatamente, si incontreranno di nuovo in occasione di un duplice omicidio. Pane per i denti della coppia composta da Pierce Quincy, ex profiler dell'FBI, e dalla moglie Rainie Conner, che stanno per adottare la ragazza.

Sangue cattivo, Mondadori, pp. 360, 19 euro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Karin Slaughter
Courtesy photo

Autrice di 15 libri tradotti in 37 lingue e che hanno venduto nel mondo oltre 35 milioni di copie, l'americana Karin Slaughter ha creato personaggi famosi, destinati a diventare protagonisti di film e serie tv. Fra questi c'è Sara Linton, pediatra e medico legale part time, che torna in Tagli, cioè uno dei 6 romanzi che compongono la serie di Grant County (del 2002, è già uscito da noi nel 2005 ed è stato appena ripubblicato): la trama la vede coinvolta insieme all'ex marito, il capo della polizia Jeffrey Tolliver, in una storia che parla di abusi e automutilazioni. Qualche mese fa,a fine 2017, è uscito anche il più recente La figlia modello, mentre c'è già grande attesa per il suo ultimissimo e acclamato thriller intitolato Pieces of her, che dovrebbe arrivare presto anche in Italia.

Tagli, Harper Collins, pp. 462, € 13,60.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Susie Steiner
Courtesy photo

Diamo il benvenuto a una nuova detective: Manon Bradshaw fa parte della polizia del Cambridgeshire, nell'Inghilterra orientale, e sta per tagliare il traguardo dei 40 anni, con un bilancio che pende più dalla parte del lavoro che della vita privata. Single per forza, dopo una serie di appuntamenti al buio da dimenticare, si addormenta la sera ascoltando le segnalazioni via radio della polizia e quando sente di una ragazza scomparsa si appassiona al suo caso, anomalo per più di un motivo. L'autrice di questo poliziesco, cui va merito di tratteggiare in maniera magistrale i personaggi, è una giornalista del Guardian che vive a Londra con il marito e i due figli: della sua serie della Bradshaw è già in lavorazione il terzo libro e probabilmente la BBC ne trarrà una miniserie tv.

Lei è scomparsa, Piemme, pp. 456, € 18,90.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Lottie Moggach
Courtesy photo

Londinese, Lottie Moggach è stata per 15 anni giornalista (Financial Times e altro) prima di decidere di scrivere un giallo: il suo romanzo d'esordio, il thriller psicologico Kiss me first, ha conquistato critica e pubblico in Gran Bretagna ed è destinato a diventare una serie tv firmata Netflix. Parla di una giovane donna solitaria e delle insidie del web, di come ci si costruisce un'identità, reale o virtuale, con una suspence da autrice navigata che ci fa ben sperare per le sue prossime opere.

Kiss me first, Nord, pp. 296, € 14,90.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Katarzyna Bonda
Courtesy photo

L'autrice più famosa della Polonia, Katarzyna Bonda, arriva anche in Italia con il primo dei suoi 3 libri finora pubblicati con protagonista Sasza Zaluska, ex poliziotta e profiler, nonché mamma single con un debole per la vodka. Insieme al commissario Duchnowski si muove fra le vie del crimine di Danzica per dare la caccia all'assassino di un famoso cantante. Ma la Bonda non è solo scrittrice di libri gialli: è stata giornalista e ha pubblicato anche un saggio sulle donne criminali diventato poi un documentario, Starting Point, che ha vinto diversi premi ed è stato anche selezionato per gli Oscar nel 2015.

Non esistono buone intenzioni, Piemme, pp. 624, € 19,50.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Viveca Sten
Courtesy photo

Avvocato, economista e docente universitaria oltre che giallista, Viveca Sten è una delle nuove esponenti della prolifica scuola svedese. Con il suo primo romanzo, pubblicato nel 2009, ha dato il via alla saga degli Omicidi di Sandhamn, che è anche una serie tv. Sandhamn è l'isola dell'arcipelago di Stoccolma in cui ha passato le sue estati di bambina e dove torna appena possibile ancora oggi con il marito e i 3 figli. Proprio qui è ambientato L'estate senza ritorno, il suo ultimo libro, che parla di un delitto commesso durante la Festa di mezza estate: tutte le persone coinvolte hanno una loro versione dei fatti e a far luce sull'indagine è chiamato da Stoccolma l'ispettore Thomas Andreasson.

L'estate senza ritorno, Marsilio, pp. 432, € 18.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Tana French
Courtesy photo

Americana di nascita, irlandese d'adozione, sposata con 2 figli, ha portato al successo la Squadra Omicidi di Dublino. Dopo un inizio di carriera come attrice di teatro, nel 2007 è uscito il suo primo libro, Il bosco, subito acclamato e premiato (dovrebbe diventare anche una serie tv). Protagonisti dei suoi gialli sono diversi detective: nell'ultimo uscito, L'intruso, si prende la scena Antoinette Conway, unica donna della Squadra, affiancata dal suo partner Stephen Moran nelle indagini su un caso apparentemente semplice di violenza domestica finita male, con la morte della vittima, un'affascinante giovane donna tormentata però da un pesante segreto.

L'intruso, Einaudi, pp. 632, € 21.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Alafair Burke
Courtesy photo

Quando era solo una ragazza la sua città (Wichita, in Kansas) fu sconvolta dalla presenza di un serial killer: da lì è nata la sua passione per il crimine. Prima però di diventare scrittrice di thriller, ha studiato Legge a Stanford, specializzandosi come avvocato penalista in casi di violenza domestica. I suoi libri piacciono ad altri giallisti (Michael Connelly, Lee Child e Dennis Lehane) e le sue trame sono perfette sceneggiature, tanto che il suo nuovo libro La ragazza che hai sposato (dopo il bestseller La ragazza nel parco) diventerà un film prodotto da Amazon. La storia: un'accusa di molestie sessuali nei confronti di un professore universitario toglie il velo a una realtà familiare complessa, dove è la moglie a tenere nascosta una verità inconfessabile.

La ragazza che hai sposato, Piemme, pp. 360, €19,50.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Alicia Giménez-Bartlett
Courtesy photo

Non ha scritto solo libri gialli, ma la fama della scrittrice spagnola deriva soprattutto dal personaggio di Petra Delicado, ispettrice senza peli sulla lingua che nasce negli anni Novanta, quando le detective donne non erano poi così diffuse. La sua città di adozione è Barcellona (altra grande protagonista dei suoi libri), dove vive dal 1975 e ha fatto un dottorato di Letteratura spagnola. Mio caro serial killer è il capitolo più recente della saga, un'indagine su alcuni femminicidi che introduce anche in Spagna il concetto finora solo americano di assassino seriale.

Mio caro serial killer, Sellerio, 424, € 15.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Camilla Läckberg
Courtesy photo

Forse la più famosa nel panorama dei gialli scandinavi e non solo, con oltre 20 milioni di libri venduti in 60 Paesi. Un passato da economista e poi la svolta: diventa scrittrice di gialli e il saldo attuale è di 10 libri della serie ambientata a Fjällbacka, ma anche 6 libri per bambini con il personaggio di Super Charlie. Il suo primo libro risale al 2003 (La principessa di ghiaccio, da noi uscito nel 2010), lo stesso anno in cui è nato il primo dei suoi 4 figli, con i quali vive oggi a Stoccolma. Nel 2018 Marsilio ha pubblicato La strega: Erica Falck e il marito, l'ispettore Patrik Hedström e la sua squadra di polizia, affrontano uno dei casi peggiori, la scomparsa di una bambina, che presenta inquietanti anomalie con fatti del passato.

La strega, Marsilio, pp. 688, € 19,90.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Fred Vargas

Dietro questo pseudonimo maschile si nasconde, come ben sanno gli appassionati del genere giallo, Frédérique Audouin Rouzeau, archeozoologa specializzata in medievistica che scrive tutti i suoi gialli durante le vacanze. Tradotta in 22 lingue, ha uno stile unico, poetico e visionario, come il suo personaggio e alter ego, il commissario parigino Jean-Baptiste Adamsberg. Rieccolo in azione nel quattordicesimo libro di questa autrice, intitolato Il morso della reclusa, dove si parla di ragni, veleni, omicidi, rancori, violenze sulle donne e molto altro ancora.

Il morso della reclusa, Einaudi, pp. 440, € 20.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Anna Grue

Giornalista oltre che scrittrice, grande lettrice di libri fin da piccola, vive oggi con il marito e i 3 figli nei dintorni di Copenaghen. È lei la regina del crime danese, che ha fatto conoscere al mondo grazie alla serie di libri con protagonista il Detective Calvo, soprannome di Dan Sommerdahl, appassionato di crimini amatoriale che lavora in tandem con il vero ispettore, l'amico Flemming Torp. Il primo dei suoi gialli è stato pubblicato in Danimarca nel 2007 (in Italia è uscito nel 2013 sotto il titolo Nessuno conosce il mio nome), l'ultimo tradotto è L'arte di morire - uno dei gialli migliori del 2017 - e vede Dan indagare sull'omicidio di una donna, il classico esempio di come le cose non sono spesso come sembrano.

L'arte di morire, Marsilio, pp. 464, € 18,50.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Patricia Cornwell
Courtesy photo

Grazie all'anatomopatologa Kay Scarpetta ha creato un genere e rivoluzionato il giallo al femminile: i lettori lo hanno capito, premiandola con oltre 100 milioni di copie acquistate in tutto il mondo - più di 120 Paesi - negli ultimi 25 anni. Ma per lei, che nasce giornalista, il thriller non è l'unica impresa di successo: ha scritto anche 2 libri di cucina e uno per bambini. Caos è l'uscita più recente, con protagonista Kay Scarpetta e gli altri personaggi che abbiamo imparato a conoscere e amare: il partner non sempre semplice da gestire Pete Marino, il marito Benton Wesley e la mitica nipote Lucy.

Caos, Mondadori, pp. 348, € 14,50.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Anne Holt
Courtesy photo

In Norvegia Anne Holt è una celebrità: non solo è la giallista più famosa del Paese, è stata anche ministro della Giustizia, e prima ancora avvocato e giornalista. Vive a Oslo con la compagna e la figlia e da 25 anni si dedica al genere poliziesco: nel 1993 ha creato il personaggio dell'ispettrice Hanne Wilhelmsen, aggiungendo poi un'altra serie di libri con protagonisti i detective Johanne Vik e Yngvar Stubø. Nel suo giallo più recente, La condanna, a fianco della Wilhelmsen troviamo il detective Henrik Holme: una strana coppia, lei insofferente perché costretta su una sedie a rotelle, lui timido e pieno di tic nervosi, accomunati però da un gran fiuto da poliziotti. Insieme risolveranno un cold case, che si intreccia con un nuovo caso, un suicidio che non è così scontato come qualcuno vuole credere.

La condanna, Einaudi, pp. 424, € 19,00.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Liza Marklund
Courtesy photo

Giornalista ed editrice oltre che giallista, vive tra la Svezia e la Spagna con il marito e 3 figli. Ha creato un personaggio fortissimo, quello di Annika Bengtzon, protagonista non solo dei suoi libri (15 milioni di copie vendute e lette in 30 Paesi) ma anche di una serie tv. Nota anche per il suo impegno in difesa delle donne, non ha messo a indagare una poliziotta, ma una reporter di cronaca nera madre di famiglia: Ferro e sangue, pubblicato nel 2017, è stato però l'ultimo capitolo per Annika, con grande sconforto dei suoi fans.

Ferro e sangue, Marsilio, pp. 384, € 18,50.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Kathy Reichs
Courtesy photo

Antropologa forense e docente prima ancora che scrittrice, Kathy Reichs ha costruito la sua fama sulle ossa e non a caso la nota serie tv incentrata sul personaggio principale dei suoi libri, la dottoressa Temperance Brennan, s'intitola appunto Bones. Nata a Chicago, si divide ora fra il Québec e la città di Charlotte, nel North Carolina, conciliando lavoro e famiglia (ha sei nipoti). Nel suo nuovo libro ha introdotto una nuova eroina, la tostissima Sunday “Sunnie” Nigh, investigatrice privata ed ex addestratrice dei Marines che indaga sulla scomparsa di una ragazza dopo un attentato terroristico.

Il ritorno di Sunnie Night, Rizzoli, pp. 378. € 12.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Libri