Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

David di Donatello, stravince Jeeg Robot, premiati anche Matteo Garrone e Paolo Genovese

David di Donatello, record di statuette per il regista esordiente Gabriele Mainetti, che si aggiudica il poker di premi nelle 4 categorie degli attori: Claudio Santamaria, Ilenia Pastorelli, Luca Marinelli e Antonia Truppo. Incetta anche per Il racconto dei racconti

Il cast di Lo chiamavano Jeeg Robot, con il regista e produttore Gabriele Mainetti
Getty Images

Ai David di Donatello va in scena la storia di un trionfo annunciato, suggerito anche dal successo in sala, di quelli autentici, da passaparola. Sull'onda della conduzione molto familiare e spigliata, forse troppo per i paludamenti che ancora resistono nel cinema italiano, stravince, con 7 statuette Lo chiamavano Jeeg Robot, lungometraggio d'esordio di Gabriele Mainetti (miglior regista esordiente), che ha portato con sé sul podio anche Claudio Santamaria, a sorpresa  in versione calva per esigenze di copione, Ilenia Pastorelli (migliori attori protagonisti), Luca Marinelli e Antonia Truppo (migliori attori non protagonisti).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Lo chiamavano Jeeg Robot

Il premio al miglior film va a Paolo Genovese per Perfetti sconosciuti (vincitore anche della miglior sceneggiatura), che sale sul palco con tutto il cast.

7 David vanno anche a Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, (premiato pure come miglior regista), candidato spesso e poi uscito a mani vuote dalle altre competizioni internazionali.

La giovinezza di Paolo Sorrentino vince solo il premio per la migliore canzone, Simple song #3, e per la migliore colonna sonora, entrambe opera del maestro David Lang, mentre Non essere cattivo, opera postuma di Claudio  Caligari, resta ingiustamente escluso dai riconoscimenti importanti.

Sale sul palco anche la protesta contro il governo egiziano, con la richiesta di verità per Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso in Egitto, l'hashtag #VeritaperGiulio è su spille e braccialetti di
premiati e premiatori (Vittorio Storaro, Vittoria Puccini, Cristian De Sica,
Giuseppe Battiston, Anna Foglietta e Giuliano Sangiorgio, Matilde Gioli e Matilda De Angelis, Gabriele Ferretti e Stefano Accorsi, Gabriele Salvatores, Toni Servillo, Michele Plcido).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ed ecco tutti i vincitori:

Miglior attore protagonista 

Claudio Santamaria per Lo chiamavano Jeeg Robot

Claudio Santamaria in Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior attrice protagonista

Ilenia Pastorelli per Lo chiamavano Jeeg Robot

Ilenia Pastorelli in Lo chiamavano Jeeg Robot

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Miglior attore non protagonista

Luca Marinelli per Lo chiamavano Jeeg Robot

Luca Marinelli in Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior attrice non protagonista

Antonia Truppo, per Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior regista 

Matteo Garrone per Il racconto dei racconti

Miglior produttore

Gabriele Mainetti per Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior film

Perfetti sconosciuti

Miglior regista esordiente

Gabriele Mainetti per Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior sceneggiatura

Perfetti sconosciuti

Perfetti sconosciuti

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Miglior montatore

Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior fotografia

Il racconto dei racconti

Il racconto dei racconti

Miglior canzone originale

Simple song #3 di David Lang per La giovinezza

Simple song #3-Youth

Miglior colonna sonora

David Lang per La giovinezza

Miglior fonico di presa diretta

Non essere cattivo

Miglior scenografia

Il racconto dei racconti

Migliori costumi

Il racconto dei racconti

Miglior trucco

Il racconto dei racconti

Migliori acconciature

Il racconto dei racconti 5

Miglior documentario

S is for Stanley di Alex Infascelli

Migliori effetti speciali  

Il racconto dei racconti

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Film