Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Un amore sopra le righe è il film da non perdere (da) questa settimana al cinema

Una commedia francese, una storia d'amore molto fuori dal comune

Gettyimages.com

Un amore sopra le righe, film che uscirà nelle sale il 15 Marzo, è una storia scritta a quattro mani, quelle di Nicolas Bedos e Doria Tiller, autori ed interpreti dei due ruoli protagonisti. Bedos è anche regista di questa intricata storia d'amore, frutto di anni di desiderio e duro lavoro. Un copione nato dalle interpretazioni improvvisate di Nicolas e Doria, compagni anche di vita oltre che sul set, che portano sullo schermo uno studio sociologico sulle coppie. Il film illustra le inquietudini che caratterizzano i rapporti amorosi, la disparità che li inquina, ma anche l'amore, la scelta della protagonista Sarah di legare il proprio destino a quello di un uomo, Victor, insicuro e dedito a mettere spesso alla prova l'amore della compagna nei suoi confronti. E come afferma Nicolas, è bello riuscire a vedere nel film, tutta la creatività e l'inventiva che i due mettono nel riuscire a superare vittoriosi le sfide che si pongono davanti a loro. La collaborazione sul set per due persone unite da un legame affettivo nella vita reale non è un lavoro semplice, richiede tenacia e dedizione, ma Nicolas e Doria sono riusciti affrontarla al meglio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

"Sono rimasta ammirata dalla sua professionalità come regista" dice Doria di Nicolas, sottolineando la piena fiducia che lei e il resto del cast hanno affidato al compagno durante le riprese. I due personaggi sono stati approfonditi e studiati sia nelle loro fattezze emotive che fisiche. Il film infatti, ripercorre circa quarantacinque anni di storia d'amore e i due attori sono stati sottoposti ad un processo di trasformazione fisica che impiegava circa sette ore al giorno di make up. Ciò che emerge dal film sono l'audacia e la sincerità del regista, le sue provocazioni (alcune mitigate da Doria durante il processo di scrittura), e il percorso conoscitivo e di crescita di una coppia nel corso della sua esistenza. Come afferma Doria "Credo che proiettarsi nel futuro ci aiuti ad avere una migliore percezione del presente", per questo motivo, per la coppia di autori è stato stimolante e incoraggiante osservare situazioni reali che ci li circondavano, e utilizzarle per costruire la storia intricata e fuori dal comune dei due amanti. Il sogno di realizzare questo progetto, Bedos lo custodiva sin da quando aveva 15 anni, per questo la sua dedizione all'opera è stata totale, e ripone il suo successo professionale dal risultato che avrà il film quando uscirà. Se avrà fortuna, racconta, allora continuerà a scrivere e diventerà un vero cineasta. Augurandoci che ciò possa accadere, ci godiamo la clip in esclusiva per GIOIA! e fissiamo l'appuntamento al cinema per il 15 Marzo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Film