Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Festival di Cannes 2017: le cose da sapere sull'edizione numero 70

Tutto sul Festival che festeggia i suoi primi 70 anni: appuntamento sulla Croisette (e online su Gioia.it) dal 17 al 28 maggio 2017, per scoprire non solo a chi andrà la Palma d'oro, ma anche i vestiti più belli e gli immancabili gossip

Getty Images

Buon Compleanno Cannes! L'edizione del 2017, che si terrà dal 17 al 28 maggio 2017, festeggia infatti 70 anni (in cui ci sono stati moltissimi momenti iconici). Come ogni anno la Croisette si animerà di ospiti illustri, fotografi e appassionati di cinema aspettando l'annuncio dei vincitori durante la premiazione ufficiale. Ma il Festival ha già cominciato a far parlare di sé con una piccola (grande) polemica sulla locandina ufficiale, che ritrae una splendida Claudia Cardinale ritoccata.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La madrina del festival di Cannes

Un'altra donna stupenda è stata scelta come madrina del Festival: la nostra Monica Bellucci che sarà presente anche nel cast del nuovo Twin Peaks, evento che verrà presentato proprio sulla Croisette. Siamo sincere: non vediamo l'ora di vederla sfilare sul red carpet, dove poseranno davanti ai fotografi le attrici più belle ed eleganti del mondo (come nel 2016 Blake Lively, nella foto d'apertura) con i loro look da star!

Monica Bellucci.
Getty Images

La giuria del festival di Cannes

Pedro Almodovar è il presidente di giuria, composta da Paolo Sorrentino, Will Smith, Maren Ade, la regista e attrice francese Agnès Jaoui, Fan Bingbing, Jessica Chastain, Park Chan-Wook e il compositore Gabriel Yared. Vorrei proprio essere una mosca per vederli discutere sul film vincitore della Palma d'oro 2017.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pedro Almodovar.
Getty Images

La palma d'oro

La Palma d'oro viene vinta dal miglior film tra quelli in concorso. Dal 1939 al 1954 il premio era chiamato Grand Prix du Festival International du Film ma la commissione organizzatrice del festival, alla fine del 1954, chiese a diversi gioiellieri di realizzare un disegno di una Palma, omaggio allo stemma araldico di Cannes. Vinse il disegno di Lucienne Lazon. Il premio è stato poi ridisegnato in diversi modi. Quest'anno la Palma sarà veramente speciale. La casa di gioielli svizzera Chopard ha realizzato, per i 76 anni del Festival, una Palma d'oro tempestata da 167 diamanti.

La Palma d'oro realizzata da Chopard.
Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il film d'apertura

Apre il Festival il film francese Les fantômes d'Ismaël (Ismael's Ghosts) di Arnaud Desplechin e interpretato da Mathieu Amalric, Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg e Louis Garrel. La storia racconta le vicende di un regista la cui vita viene stravolta dall'ex amante, proprio mentre sta per iniziare le riprese di un nuovo film.

Marion Cotillard e Charlotte Gainsbourg in Les fantômes d'Ismaël.

I film in programma a Cannes 2017

Purtroppo l'Italia non è presente nei film in concorso ma la troviamo nella sezione Un certain regard con Fortunata di Sergio Castellitto e Après la guerre di Annarita Zambrano.

Loveless di Andrey Zvyagintsev.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ed ecco l'elenco completo dei film in calendario.

Film in concorso

- Nelyubov (Loveless) di Andrey Zvyagintsev

- Good Time di Benny Safdie e Josh Safdie

- You were never really here di Lynne Ramsay

- L'amant double di François Ozon

- The square di Ruben Östlund

- Jupiter's Moon di Kornél Mandruczó

- A gentle creature di Sergei Loznitsa

- The Killing of a sacred deer di Yorgos Lanthimos

- Hikari (Radiance) di Naomi Kawase

- Geu-Hu (The Day After) di Hong Sangsoo

- Le Redoutable di Michel Hazanavicius

- Wonderstruck di Todd Haynes

- Happy End di Michael Haneke

- Rodin di Jacques Doillon

- The Beguiled (L'inganno) di Sofia Coppola (nei nostri cinema dal 14 settembre 2017)

- 120 Battements par minute di Robin Campillo

- Okjia di Bong Joon-Ho

- The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach

- In the Fade (Aus dem nichts) di Fatih Akin

La locandina di The Beguiled, di Sofia Coppola.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Film fuori concorso

- Les fantômes d'Ismaël di Arnaud Desplechin (film d'apertura)

- D'après une histoire vraie di Roman Polanski

- Mugen no jûnin (Blade of the Immortal) di Miike Takashi

- How to Talk to Girls at Parties di John Cameron Mitchell

- Visages, Villages di Agnès Varda, JR

Proiezioni di mezzanotte

- AK-Nyeo (The Villainess) di Jung Byung-Gil

- Bulhandang (The Merciless) di Byun Sung-Hyun

- A Prayer Before Dawn di Jean-Stéphane Sauvaire

Proiezioni speciali

- An Inconvenient Sequel: Truth to Power di Bonni Cohen e Jon Shenk

- 12 jours di Raymond Depardon

- They di Anahita Ghazvinizadeh

- Promised Land di Eugene Jarecki

- Claire's Camera (Keul-le-eo-ui ka-me-la) di Hong Sangsoo

- Napalm di Claude Lanzmann

- Demons in paradise di Jude Ratman

- Sea Sorrow di Vanessa Redgrave

- Le Venerable W. di Barbet Schroeder

- Carre 35 di Eric Caravaca

Un Certain Régard

- Barbara di Mathieu Amalric

- A Novia del desierto (La fiancéè du desert / the desert bride) di Cecilia Atan & Valeria Pivato

- Tesnota (Étroitesse / Closeness) di Kantemir Balagov

- Aala Kaf Ifrit (La Belle et la Muete / Beauty and the Dogs) di Kaouther Ben Hania

- L'Atelier di Laurent Cantet

- Fortunata di Sergio Castellitto

- Las Hijas De Abril (Les Filles d'Avril / April's Daughter) di Michel Franco

- Western di Valeska Grisebach

- Posoki (Directions) di Stephan Komandarev

- Out di Gyorgy Kristof

- Sanpo Suru Shinryakusha (Before we vanish) di Kurosawa Kiyoshi

- En Attendant Les Hirondelles (The Nature of Time) di Karim Moussaoui

- Lerd (Dregs) di Mohammad Rasoulof

- Jeune Femme di Léonor Serraille

- Wind River di Taylor Sheridan

- Après la guerre (After the War) di Annarita Zambrano

La locandina di Fortunata, di Sergio Castellitto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Eventi speciali

- Twin Peaks di David Lynch (l'evento sicuramente più atteso del Festival, verranno presentati due episodi della nuova stagione)

- Carne Y Arena di Alejandro G. Iñárritu (progetto in realtà virtuale sul tema dell'immigrazione)

- Come swim di Kristen Stewart, debutto alla regia dell'ex Bella di Twilight, vista recentemente in sala in Personal Shopper

- Top of the lake: China girl di Jane Campion e Ariel Kleiman (è la seconda stagione della serie tv mistery drama)

- 24 Frames di Abbas Kiarostami

Nicole Kidman.
Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Proiezione speciale per ragazzi

- Zombillenium di Arthur de Pins e Alexis Ducord

Gli ospiti

La superstar di Cannes 2017 è sicuramente Nicole Kidman che vedremo al festival in ben 3 occasioni: è infatti nel cast del film L'inganno di Sofia Coppola, nella pellicola The Killing of a Sacred Deer del regista greco Yorgos Lanthimos e nella serie tv Top of the Lake - The China Girl di Jane Campion e Ariel Kleiman.

Molto attesi, tra i registi, David Lynch, Jane Campion, la debuttante Kristen Stewart e Vanessa Redgrave che presenterà il suo docu-film Sea Sorrow. Tra gli attori sfileranno sicuramente sul tappeto rosso Marion Cotillard (protagonista del film d'apertura e già presente sul red carpet del 2016), Julianne Moore (Wonderstruck), Joaquin Phoenix (You Never Get Really Here), Colin Farrell, Ellen Fanning e Kirsten Dunst (L'inganno) e Robert Pattinson (Good Time).

La locandina di Twin Peaks 3

I film italiani premiati con la Palma d'oro

Quest'anno non siamo presenti con nessuna pellicola in concorso ma quando l'Italia ha vinto al Festival come miglior film?

- 1946: Roma, città aperta di Roberto Rossellini

- 1951: Miracolo a Milano di Vittorio De Sica

-1952: Due soldi di speranza di Renato Castellani

-1960: La dolce vita di Federico Fellini

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

- 1963: Il Gattopardo di Luchino Visconti

- 1966: Signore & signori di Pietro Germi

- 1967: Blow-Up di Michelangelo Antonioni

- 1972: La classe operaia va in paradiso di Elio Petri e Il caso Mattei di Francesco Rosi

- 1977: Padre padrone di Paolo e Vittorio Taviani

- 1978: L'albero degli zoccoli di Ermanno Olmi

- 2001: La stanza del figlio di Nanni Moretti

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Film