Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Festival del cinema di Venezia 2016: le anticipazioni sulla 73esima edizione

Grande attesa per la Mostra del cinema di Venezia, tra misure di sicurezza e star che sfileranno sul red carpet: 20 i film in concorso, tanti quelli fuori concorso, ecco la nostra anteprima

Il 31 agosto 2016 si riaccendono le luci del Lido per la 73esima Festival del cinema di Venezia 2016. Per questa edizione le misure di sicurezza saranno al massimo (sono previsti tornelli di controllo per ogni persona che parteciperà al tappeto rosso), ma le star non mancheranno e una volta tanto i film in programma sembrano essere più pop che super seriosi. «Abbiamo visionato 3.200 film e ne abbiamo rifiutato 1.450 per scegliere i 55 ammessi», ha raccontato il direttore del festival Alberto Barbera. Ecco in anteprima gli imperdibili.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A Venezia 2016 tre italiani in gara

Assenti a Cannes, a Venezia giochiamo in casa con tre film in concorso: Questi giorni di Giuseppe Piccioni, storia di un viaggio iniziatico on the road di quattro ragazze; Piuma del regista anglo-italiano Roan Johnson, commedia su una maternità inaspettata, e il documentario Spira mirabilis di Massimo D'Anolf e Martina Parenti, che tratta il tema dell'immortalità. «Forse non sono i registi che tutti si aspettavano», sottolinea Barbera, «ma sono quelli che ci hanno convinto, sono coraggiosi ed escono dal solito genere da botteghino».

Luigi Fedele e Blu Yoshimi nel film Piuma.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Gli americani in forze a Venezia

Dei 20 titoli in concorso otto sono made in Usa. «È la cinematografia che domina il mondo», prosegue Barbera, che ha scelto per l'inaugurazione un musical come La la land con Ryan Gosling (diventato padre per la seconda volta) ed Emma Stone, di quel Damien Chazelle che ci aveva inchiodato alla poltrona con il soffertissimo Whiplash. C'è attesa per la coppia più hot del momento, Michael Fassabender e il volto di Louis Vuitton Alicia Vikander in La luce sugli oceani, tutto ambientato in una piccola isola australiana, dramma di due coniugi che un giorno trovano una neonata in una barca portata dal mare, la crescono ma si troveranno poi a fare i conti con la vera madre. Atteso ritorno del regista-stilista Tom Ford che presenta Animali notturni, un thriller da incubo con Jake Gyllenhaal e Amy Adams, storia di una gallerista ossessionata dal romanzo scritto dal suo ex marito (e ne ha ben ragione). 

La luce sugli oceani con Alicia Vikander.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mentre sul fronte della fantascienza, più classica, troviamo Arrival di Denis Villeneuve che alla comparsa degli alieni sulla Terra si pone la domanda: sono pacifici o vogliono la guerra? E a cercare una risposta, anche qui, sarà Amy Adams. Si va dall'antropologia con The bad batch, storia di cannibali diretta da Ana Lily Amirpour, al documentario sulla nascita dell'universo Voyage of time di Terrence Malick, con Cate Blanchett. Nell'attesissimo Jackie di Pablo Larraín una perfetta Natalie Portman ci fa rivivere fatti e misfatti della Casa Bianca attraverso la vita di Jackie Kennedy. E, visto che quest'anno nel menù del festival ci sono tutti i generi, non poteva mancare un western: il remake dei Magnifici sette con Ethan Hawke.

Lily-Rose Depp in Planetarium.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mostra del cinema tra pop e cult

Anche se ultimamente non hanno brillato un granché, non c'è festival senza i grandi maestri amati dal pubblico. Quindi sono attesi Wim Wenders e il suo Les beaux jours d'Aranjuez, una meditazione sull'amore dello scrittore Peter Handke, Emir Kusturica con Lungo la via lattea, con Monica Bellucci, e Frantz di François Ozon. Guardando anche il nutrito elenco di film fuori concorso, la cosa che più salta agli occhi è il numero di star che saranno presenti per la gioia del pubblico in cerca del selfie perfetto. Sempre che accettino l'invito. Jude Law dovrebbe farsi vedere alla presentazione della serie tv di Paolo Sorrentino The young pope, e anche Lily Rose Depp (figlia di Vanessa Paradis e Johnny Depp) nel film fuori concorso Planetarium. Sarà felice il pubblico: di fronte a un selfie con la star del cuore non c'è film che tenga, e il pubblico è già in coda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito