Arrivano gli uomini curvy e vogliono la stessa visibilità delle donne nella moda

Su Instagram il body positivity movement è stato finora appannaggio dell'universo femminile, ma adesso arrivano i fashion blogger oversize di sesso maschile e rivendicano il diritto di essere maggiormente considerati dal mondo del fashion

image
Getty Images

Ricorderemo l'estate 2017 per il continuo ping pong tra l'untuoso body shaming, che ci ha fatto riscoprire una fieramente imperfetta Mariah Carey (proprio grazie a quegli idioti degli haters siamo tornate a tifare forte per lei) e le sferzate del movimento del body positivity, con le fautrici dello stare bene con il proprio corpo. In questo contesto, anche gli uomini vogliono dire la loro. E chiedono, per una volta sì, è il loro turno, la parità.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Già, perché all'interno di quello che è per lo più un dibattito al femminile, e che vede la sua nuova eroina in Rihanna (sbeffeggiata, ma del tutto, e giustamente, incurante alle prese in giro) e il suo punto di riferimento nella giunonica Ashley Graham (top model morbida, strapagata e strafamosa), c'è tutta una fetta di maschi appassionati di moda e con qualche chilo di troppo che rimane esclusa e ignorata. Ebbene, quel mondo mezzo sommerso di fashion blogger curvy al maschile si sta affacciando sempre di più su Instagram, chiedendo a gran voce di essere maggiormente considerato.

La modella curvy Ashley Graham.
Getty Images

Antesignano di tutto ciò è Ryan Dziadul, un publicist 35enne newyorkese, plus size e appassionato di moda, che ha iniziato la sua battaglia in favore del body positivity anche in versione maschile nel suo profilo Instagram. E che cosa chiede, nello specifico? Una cosa semplicissima: che la moda maschile tenga conto anche degli uomini curvy come è giù successo da tempo in quella femminile. Perché se la moda curvy per le donne ha fatto grandi passi, grazie alla antesignana Graham e ad altre figure cruciali come Lena Dunham (da sempre grande sostenitrice dell'accettazione di sé e del mandare a quel paese Photoshop) la stessa cosa, in effetti, ancora non è successa per gli uomini.

[instagram ]

If it's not red, white, or blue I'm not interested.Un post condiviso da Ryan Dziadul (@extraextrastyle) in data: 14 Lug 2017 alle ore 04:45 PDT

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

[/instagram]

Notando come ci fossero pochissimi uomini a sostegno di un pensiero body positive su Instagram (in sintesi: corpi non magri, ma felici), Ryan ha deciso di rimediare e di fare da pioniere su Instagram con l'account Extraextrastyle dove esibisce i suoi look come ogni fashion blogger che si rispetti.

Oltre a Ryan Dziadul, sul social si è imposto Kelvin Davis, modello plus-size che ha aperto nel 2013 il profilo NotoriouslyDapper, dove si definisce «Body Positive Gentleman» .

Il nuovo movimento social ha coinvolto anche il più eccentrico Troy Solomon (nella foto d'apertura con Erica Jean Schenk del profilo Curve-model) Seguitissimo su Instagram grazie al suo profilo ABearNamedTroy, è famoso per sfoggiare, con portentosa ironia, look memorabili, al grido di «liberiamoci dalle paranoie».

In una recente intervista, infatti, Troy ha detto che per lui «l'obiettivo reale di questa improvvisa notorietà è mettermi in contatto con le persone ed incoraggiarle a sentirsi libere di esprimersi, proprio come ho fatto io. Se la mia esperienza avrà cambiato anche solo una vita di un ragazzo che non aveva il coraggio di mostrarsi per quello che è davvero, beh allora avrò fatto il mio lavoro ». Ragazzi, è il vostro turno di emanciparvi. Noi ci siamo già passate.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze