Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Lena Dunham testimonial di un marchio lingerie che non usa Photoshop

La star di Girls presta il volto a Lonely, brand di intimo che non ricorre all'utilizzo del fotoritocco: un elogio alla vera bellezza del corpo delle donne

Courtesy Lonely Girls Project

In un mondo ossessionato dalla perfezione del corpo femminile, scoprire che un marchio di lingerie ha arruolato come testimonial la donna simbolo della lotta al body shaming è una vera sorpresa, di quelle belle e che fanno bene all'autostima. Stiamo parlando del marchio di intimo neozelandese Lonely, che ha scelto Lena Dunham come volto della nuova campagna. Insieme all'eroina del corpo normale, diventata nota per le sue battaglie contro l'utilizzo di Photoshop, appare anche la star di Girls Jemima Kirke. Non è un caso che il brand abbia scelto proprio la Dunham: se il foto ritocco è una pratica aberrante per l'attrice e scrittrice, lo è anche per Lonely.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Courtesy Lonely Girls Project

Parte della strategia di comunicazione del marchio, infatti, è l'assoluto rigore nel non utilizzare Photoshop nelle proprie immagini pubblicitarie. L'obiettivo è semplice, come spiegato dal brand: «Anziché sentirsi un oggetto, le donne protagoniste delle nostre campagne - in questo caso, Lena e Jemima - sono incoraggiate a mostrare la loro vera bellezza. Speriamo che queste immagini aiutino tutte le donne a sentirsi più libere».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze