Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Il motivo (anzi i motivi) che causano l'usura rapidissima dei vestiti anche non low cost

7 regole per vestiti come nuovi sempre e comunque

Annie Spratt/ Unsplash.com

Primavera/Estate 2018= pulizie sto arrivando (controvoglia)! Levare la polvere da casa una volta per tutte, applicare i trucchi dell'arredatore per creare l'abitazione da copertina, premiarsi per la fatica con una maxi fetta di torta (senza uova però eh) e stringersi la mano da sole perché anche questa volta, la pigrizia non ha avuto la meglio. Tra un passaggio e l'altro quasi ci si dimentica dei vestiti e del cambio di stagione che ogni anno dona sconforto e ruba una marea di tempo. E poi ci sono i vestiti usurati, i vestiti rovinati, quei buchini lì e quelle pieghe là che prima non c'erano. E quali sono i metodi per tenerli bellissimi, come appena usciti dal negozio, i trucchi per consevare i vestiti e non farli rovinare mai più? Direttamente da HuffPost.com e con i consigli di organizzatrici di professione come Ann Sullivan (fondatrice dell'AnneSullivanOrganizing a NY) e Mindy Godding (co propetaria di Abundance Organizing a Richmond in Virginia) ecco i 7 errori da non fare mai e i modi per avere sempre vestiti come nuovi:

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

ERRORE NUMERO 1: STAI USANDO (FORSE) GLI APPENDINI SBAGLIATI

"C'è gente che spende una fortuna in vestiti e però usa appendini tremendi" dice Sullivan all'HuffPost. Forse non lo sapevate, ma lei afferma che esistono appendini per ogni scopo e che usarli vi farà amare dai vostri vestiti.

"Investire in appendini come si deve, dovrebbe essere una priorità. Ad esempio, usate appendini piccoli e sottili, ottimi per chi non ha tanto spazio nell'armadio (vero, spendaccione?) e sono perfetti per appendere vestiti e bluse che non necessitano tanto spazio fra loro. Quelli spessi invece, usateli per i completi e tailleur, che verranno sorretti benissimo, e anche per le giacche da uomo con le spalle imbottite.

Molto importante è riuscire a trovare l'appendino adatto e usarlo per gli stessi tipi di vestiti: tutte le bluse con gli stessi appendini, i completi pure e così via.

Charisse Kenion/Unsplash.com
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

ERRORE NUMERO 2: STAI SOVRACCARICANDO IL TUO ARMADIO

Come molte di noi, purtroppo, non hai a disposizione l'armadio dei sogni di Carrie Bradshaw (di Sex and The City) dove si sta comodamente sdraiati tra capolavori couture e scarpe meravigliose, ma hai un comunissimo armadio in cui riponi tutto. Attenzione: ammucchiare i capi fin quando non risultano quasi uno sull'altro è un metodo rapidissimo di usura. Quando i tuoi vestiti sono schiacciati uno accanto all'altro, le pieghe sono all'ordine del giorno, "se vuoi lasciarli puliti e liberi, cerca di mantenere l'integrità del tessuto", consiglia Godding.

Ma qual è allora lo spazio ideale da tenere dentro gli armadi? Sei millimetri fra un capo e l'altro è la larghezza ideale, afferma Godding. "Un altro accorgimento da fare è quello di controllare se gli appendini si riescono a muovere liberamente e scivolano senza problemi. Se invece ogni volta per fare spazio tra i vestiti devi dare grandi spintoni, allora è il momento di cambiarli al volo".

ERRORE NUMERO 3: STAI APPENDENDO ANCHE I MAGLIONI

I maglioni non andrebbero MAI appesi sugli appendini così come fai di solito con le tue camicie, perché "il peso del capo lo spingerebbe verso il basso e tirerebbe tutte le spalle" dice Godding. La soluzione è piegarli a metà, infilare dentro le maniche e metterli come fossero dei pantaloni sugli appendini.

ERRORE NUMERO 4: STAI METTENDO TUTTO SUGLI APPENDINI!

Calze, reggiseni, sportswear, queste cose non devi metterle sugli appendini, ma piegale dove è meglio e riponile attentamente. "C'è sempre bisogno sia di un reparto dove appendere sia di uno dove riporre le cose piegate" consiglia Godding, "Usa dei contenitori per riporre i costumi, intimo, e abbigliamento per lo sport".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

E i reggiseni? Metterli ordinatamente con lo spazio adeguato ma non ammassarli tutti nello stesso cassetto. Mai.

Getty Images

ERRORE NUMERO 5: NON TI PRENDI CURA DEI VESTITI "FUORISTAGIONE"

Alcuni capi, come maglioni e cappotti, non possono essere utilizzati durante l'estate, così come le camicie di lino e i costumi durante l'inverno. Riorganizzare e riporre i vestiti in disuso temporaneo all'interno di contenitori è la mossa giusta. Il fatidico cambio dell'armadio va fatto con assoluto criterio: un consiglio di Sullivan è di riporre vestitini estivi e capi delicati in portabiti di cotone traspiranti e di lasciarli in uno spazio buio e fresco, così da evitare le fastidiose linee giallognole che si ritrovano quando, dopo mesi, si tirano fuori.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

ERRORE NUMERO 6: LAVI A SECCO TROPPO SPESSO

"Lavare a secco accorcia moltissimo la vita dei tuoi vestiti" afferma Sullivan. Inoltre, per la maggior parte dei vestiti pesanti, tutto ciò che serve è una spazzola per abiti: appendi il tuo capo preferito e, con una spazzola per abiti molto spessa, spazza via lo sporco e la polvere in una manciata di secondi. "Meno visite alla lavanderia e tanta salute per i tuoi vestiti", meglio di così...

ERRORE NUMERO 7: TIENI I TUOI VESTITI NEI PORTA ABITI DI PLASTICA DELLA LAVANDERIA

Sai che conservare i vestiti nei sacchi della lavanderia è sbagliatissimo? Sbarazzetene il prima possibile! Infatti mentre i vestiti sono all'interno della busta c'è ancora traccia di vapore, residui di umidità sui tessuti. Morale? Non lasciare i tuoi vestiti a cuocere dentro la plastica, liberali dall'involucro e lasciali respirare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze