5 maschere di Carnevale alias 5 travestimenti speciali, sensuali, sensazionali

Sexy e originale anche a Carnevale si può, con un occhio sulla tradizione e uno sulla modernità: quale sarà il tuo travestimento?

image
Annie Spratt / Unsplash

Sono davvero belle e senza tempo le maschere italiane tradizionali, tra Arlecchino, Pantalone, Colombina e Brighella, vere protagoniste del Carnevale da sempre soprattutto nei luoghi in cui questa ricorrenza è uno degli appuntamenti più attesi dell'anno, come il Carnevale di Santhià o quello di Sciacca. Ma, se questi travestimenti proprio non ti appartengono e vuoi qualcosa di più attuale, originale e, perché no, sexy, abbiamo qualche idea molto interessante da proporti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Supereroina

Girl power! Se alle maschere regionali tradizionali preferisci la modernità perché non scegliere una supereroina? Dalle versioni al femminile dei personaggi dei fumetti, come Batgirl, Captain Girl e Spider Girl, alle leggendarie Wonder Woman e Supergirl c'è davvero l'imbarazzo della scelta. Oppure puoi passare al lato oscuro e travestirti da Catwoman, la celebre ladra-antagonista di Batman omaggiata sul grande schermo da Michelle Pfeiffer, Halle Berry e Anne Hathaway. Questo costume tra l'altro è anche molto semplice da realizzare in versione fai da te, se non riesci a procurartelo già pronto: ti servirà un legging nero (anche in ecopelle o in pvc), una canotta dello stesso colore, un cerchietto con le orecchie di gatto e il celebre frustino, tutti accessori facilissimi da reperire online.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dama del Settecento

Te la ricordi l'esibizione di Madonna agli Mtv Video Music Awards del 1990, quando cantò Vogue travestita da dama del Settecento? Oppure, più recentemente, la pellicola del 2006 di Sofia Coppola Marie Antoinette? Ecco una fantastica fonte di ispirazione: procurati cipria, profumo, cerone bianco, una matita nera waterproof per disegnarti sul volto i nei finti che andavano di moda all'epoca, ventaglio e ovviamente un fantastico costume ampio e sfarzoso, completo di corsetto, gonna ricamata, sottogonna e un'overdose di pizzi e merletti che ti farà fare per una notte un bel salto indietro nel tempo. Non dimenticarti poi la parrucca, che per essere fedele ai dettami del rococò deve essere davvero esagerata, piena di fiori o di piume! A dispetto di quello che si può pensare per questo travestimento non c'è bisogno di spendere una fortuna: questa tipologia di costumi (che poi sono gli stessi usati per le maschere veneziane) è molto diffusa e si può sicuramente trovare nei negozi specializzati, anche a noleggio. Eventualmente si può acquistare online con un ulteriore risparmio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Arlecchina

La storia di Arlecchino, il personaggio più famoso della Commedia dell'Arte, è davvero affascinante: la maschera di Arlecchino, nata dall'unione di due tradizioni antichissime (lo Zanni bergamasco da una parte e altri personaggi della tradizione popolare francese dall'altra), è riuscita ad attraversare indenne i secoli e ha influenzato moltissimi personaggi moderni. Un esempio su tutti? Harley Quinn, nemica di Batman e spalla di Joker, che non indossa il vestito di Arlecchino classico (che per capirci è quello con i rombi colorati) ma un abito da jolly delle carte da gioco. Più recentemente Harley è comparsa nel film Suicide Squad, ed è proprio questo il costume da cui puoi trarre ispirazione: lega i capelli in due code laterali e colorale con uno spray temporaneo di rosa e azzurro. Per completare la tua mise ti manca una maglietta bianca, un paio di shorts, calze a rete e tacchi alti. Non dimenticare la pistola e la mazza da baseball!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pin-up

Per essere sexy la sera di Carnevale lasciati ispirare da lei, la regina delle pin-up moderne ovvero Dita Von Teese: largo a lustrini, paillettes, corsetti, guanti di raso, reggicalze, pencil skirt e petticoat. Ovviamente, la nostra musa è inarrivabile, ma grazie a poche facili mosse riuscirai anche tu a mettere a punto un fantastico look glamour e retrò. Parola d'ordine: cura dei dettagli. Se vuoi essere una pin-up perfetta infatti non devi lasciare nulla al caso, ogni centimetro del tuo travestimento deve essere intonato con il tema che hai scelto, incluse unghie, capelli (vai di victory rolls!) e make up.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Piratessa
Getty Images

Sei pronta a solcare i sette mari in onore di Anne Bonny e Mary Read (due tra le più famose donne-pirata della storia)? Se la risposta è sì allora procurati un paio di stivali alti e con il risvolto, pantaloni molto stretti, un gilet, una camicia bianca da annodare in vita e l'immancabile bandana. Ricordati di arricchire il tuo costume da piratessa con qualche teschio, usa un foulard come cintura e recupera una spada giocattolo in un negozio di accessori. All'arrembaggio!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento