Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Massimiliano Giornetti: Ferragamo, addio!

Dopo Alber Elbaz (via da Lanvin) e Raf Simons (via da Dior), nella moda continua il valzer delle separazioni famose. Ora, anche Massimiliano Giornetti lascia Salvatore Ferragamo. Ti va di rivedere i suoi look più belli? 

Massimiliano Giornetti lascia la direzione creativa di Salvatore Ferragamo. Dove andrà? Che farà? Al momento non è dato saperlo. Però possiamo rifarci gli occhi. Con i suoi look di sfilata più significativi, a partire dall'autunno inverno 2010-2011 (stagione in cui presentò la sua prima collezione donna, dopo aver disegnato quelle maschili dal 2004) a oggi, poche settimane dopo la sfilata per l'a/i 2016-2017 della Maison fiorentina. Segni particolari? Rigore, classicità, trasgressione delle regole: questo e altro nel dna di uno degli stilisti più hot del nuovo millennio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 A/I 2010-2011: l'eleganza in un fiocco

Oro "freddo" e proporzioni generose per il fiocco della camicia da indossare sotto il blazer grigio: femminilità e rigore, le prime parole chiave con cui Giornetti debutta alla direzione creativa donna di Salvatore Ferragamo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 P/E 2011: una dea col foulard

Ancora sfumature calde, come quelle del sole al tramonto, per la seta del foulard copricapo coordinato all'abito peplo. Lo chic abita qui.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 A/I 2011-2012: optical, mon amour

Pied-de-poule e stampa leopardata rigorosamente bicolori. Anche il mix and match di fantasie, secondo Giornetti, segue regole precise.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 P/E 2012: estate da diva

Con l'estate, emerge un nuovo tratto creativo: la fluidità delle linee e la leggerezza dei tessuti. Che uniti a un impeccabile taglio sartoriale e a un'eleganza da diva delineano la nouvelle vague impressa da Giornetti alla Maison fiorentina.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 A/I 2012-2013: nero severo

Fondamentale, per il direttore creativo, il make up come complemento degli abiti in passerella. La consistenza purissima dell'incarnato, in questo caso, è scelta per mettere in risalto lo smokey eyes da red carpet e il colletto dall'allure vittoriana.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 P/E 2013: safari rivisitato

Per l'estate, oltre alle sete più leggere e svolazzanti, Massimiliano Giornetti indulge spesso nell'uso della pelle sfoderata. Ecco un tailleur con tanto di cuissardes open toe. Très chic!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 A/I 2013-2014: vorrei la pelle nera

Il 2013 è l'anno della pelle, un materiale che torna, puntuale, nella collezione autunnale. Contemporaneità, un pizzico di coraggio e un tocco di street style: sono queste, ora, le keywords preferite da Massimiliano Giornetti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 P/E 2014: bianco e…

Una predilezione per i completi giacca e gonna (e i tailleur pantalone) , rivisitati in chiave glam e percorsi da un tocco di leggerezza. New entry? Il pitone.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 A/I 2015-2016: metropolitan style

Le pellicce tornano in auge e sfilano in passerella anche da Salvatore Ferragamo. Un blouson sulla gonna a pieghe è l'interpretazione disinvolta che ne dà il direttore creativo della Maison.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
10 P/E 2015: pitone!

Le prime avvisaglie si erano viste in sfilata l'anno precedente. Ora, la snake mania impazza, ma distante anni luce da ogni possibile deriva wild o cow boy style.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
11 A/I 2015-2016: anni 70

Quadri e riquadri, le fantasie geometriche rispediscono direttamente all'eleganza delle ladies upper class anni 70. Un modello femminile che Giornetti rivisita a modo suo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
12 P/E 2016: ritorno al basic

Parola d'ordine della collezione ora in boutique: semplicità ritrovata. Un must la camicia bianca sulla pencil skirt fuori dagli schemi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
13 A/I 2016-2017: tutte in riga

L'ultima collezione disegnata da Giornetti per Salvatore Ferragamo è un inno alla gioia: righe sul tappeto di passerella e righe sugli abiti indossati dalle modelle. Potenti, decise, ottimiste. Arrivederci, Massimiliano!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento