Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Max Mara, la curiosa liaison artistica con Robin Kang

Cosa c'entra il celebre brand del made in Italy con le cyber-tele di un artista americano di nicchia? La mostra Stitch & Pixel (alla lettera: Cucito e Pixel) lo spiega

Ancora una volta la moda e l'arte si incontrano in un binomio sempre avvincente. Succede a Bruxelles, in occasione della riapertura del rinnovato negozio di Max Mara in Avenue Louise dove, fino al 4 maggio, sarà possibile ammirare i bellissimi capolavori di Robin Kang. Un'artista e curatore multimediale americano, che ha fondato e tutt'ora dirige lo spazio alternativo Carousel Space Project di Chicago.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Le opere, (create dal 2012 al 2016) sono realizzate in cotone, lino, metallo e altri tessuti, sottolineano lo stretto collegamento tra l'industria del tessile e il mondo dell'elettronica. Vere e proprie tappezzerie artistiche che diventano un veicolo di comunicazione globale. Insomma, qui si celebra l'incontro tra tradizione e innovazione, punto focale della filosofia di Max Mara.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento