Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

La regina Elisabetta e Anna Wintour insieme a una sfilata? Okay il mondo può finire qui

L'incontro tra le due Queen che rimarrà negli annali della storia della moda

La Regina Elisabetta II e Anna Wintour alla sfilata
Getty Images

Non è un fotomontaggio, non è una gif, non è un photobombing. Le foto della Regina Elisabetta seduta vicino vicino a Anna Wintour nel front row del defilè di Richard Quinn alla London Fashion Week sono pura realtà e ci fanno gongolare come quando trovi la tua taglia a saldi inoltrati. Sua Maestà ha incontrato Sua Maestà della moda e il risultato è epico. The Queen con il suo tailleur pastello, spilla gioiello appuntata sul bavero della giacca e un sorriso a 32 denti ha partecipato alla sua prima sfilata alla soglia dei 92 anni. Nonostante il corteggiamento serrato delle più grandi griffe di moda, infatti, The Queen aveva sempre risposto picche. Ma ieri, la Regina Elisabetta ha stupito tutti facendo la sua prima incursione nel fashion system, giusto per ricordare alle sue nipoti acquisite Kate Middleton e Meghan Markle che di Regina, se qualcuno avesse anche il minimo dubbio, ce n'è una sola, e su questo non si discute.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il pretesto della sua visita a sorpresa durante l'ultimo giorno della London Fashion Week, era la consegna del Queen Elizabeth II Award for British Design, premio alla sua prima edizione dedicato ai designer britannici emergenti dall'eccezionale talento e vicini ai valori comunitari e di sostenibilità. Riconoscimento quest'anno vinto appunto da Richard Quinn, designer londinese di 26 anni, diplomato alla prestigiosa Central St. Martins nel 2016 (che ha ammesso che il suo desiderio più grande sarebbe quello di vestire Meghan Markle ndr).

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Elisabetta II, seduta sull'iconica Ghost di Philippe Starck con braccioli e cuscino di velluto, si è gustata la sfilata seduta vicino all'artefice del 100% dei suoi look, la royal couturier Angela Kelly e la chief executive del British Fashion Council, Caroline Rush. Ma non solo. Alla sinistra di Her Majesty, la donna più influente del fashion system, che nonostante abbia trovato il successo in America (dal 1988 è direttore di Vogue Us ndr) non manca mai di ricordare e ribadire le sue origini very british, ovvero Miss Anna Wintour, of course.

La direttrice più temuta del sistema moda, Miranda Priestly in carne e ossa, che solo con uno sguardo riesce a mettere in soggezione più o meno chiunque, è sembrata per la prima volta imbarazzata, intimidita, forzata nei movimenti. Sarà per questo che non si è tolta gli occhiali da sole nemmeno a cospetto della Regina Elisabetta, giusto per non mostrare la sua timidezza, riverenza, imbarazzo (non sia mai)? O per ribadire che nemmeno The Queen riesce a intimorirla e a farle cambiare le sue radicate abitudini?

Sta di fatto che la Regina Elisabetta II si è goduta la sua prima sfilata, è sembrata perfettamente a suo agio tra i look eclettici e singolari di Quinn, senza dubbio lontani dalla sua idea di stile, tanto da concedersi anche un tour al Designer Shoowrooms, lo spazio che raccoglie le creazioni dei nomi emergenti più interessanti del panorama britannico.

Anna Wintour e la Regina Elisabetta II insieme, un sogno che si avvera, un incontro tra titani di cui si parlerà forever and ever.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento