Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Forse hai sempre indossato il reggiseno in modo sbagliato: la regola delle spalline è già un mantra

A quanto pare abbiamo sempre sbagliato a indossare il reggiseno: c'è tutta una questione che riguarda le spalline da tener bene a mente

Getty Images

Probabilmente anche tu, come me, indossi il reggiseno più o meno così:

  1. Lo metti intorno ai fianchi, con le coppe sulla schiena, in modo da poter avere i gancetti sul davanti.
  2. Lo agganci al gancetto che preferisci: sei uno spirito libero!
  3. Fai girare il reggiseno in modo che le coppe vengano sul davanti.
  4. Metti le bretelle sulle spalle e contemporaneamente sistemi il seno nelle coppe.
  5. Sistemi tutto quello che c'è da sistemare.
  6. Fatto.
    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Porto il reggiseno da un quarto di secolo, quindi avrei capito se lo avessi indossato in maniera errata.

    Invece no.

    Su Twitter, Brittany Packnett ha avuto un'illuminazione quando ha visto un post di ThirdLove (quell'app online che permette di calcolare perfettamente la misura del proprio reggiseno grazie a un paio di selfie e poi acquistarli online) che spiegava come indossare un reggiseno. I tre passaggi per fare questo le sembravano così strani che li ha condivisi su Twitter, destando un certo interesse.

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Approfondiamo un po' la questione. Prima di tutto, c'è qualcuna sulla terra che riesce a fissare i gancetti sulla schiena in quel modo? Riesco a sistemare i seni nelle coppe – mia madre mi ha sempre consigliato di piegarmi in avanti per farceli entrare – ma stringere le bretelline ogni mese? Non l'ho mai fatto.

    Ma dopo che Packnett ha deciso di seguire i consigli del tutorial, si è convertita sia a ThirdLove (chiarendo di non essere pagata per i suoi entusiastici tweet) che ai loro apparentemente inutili consigli.

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Naturalmente, dal momento che la questione può essere definita una sorta di romanzo di formazione sul portare il reggiseno, le altre donne hanno iniziato a rendersi conto di esserselo sempre messo male.

    Mi sono rivolta al Good Housekeeping Institute - in particolare a Lexie Sachs, Senior Analyst del Textiles, Paper & Plastics Lab - per vedere se c'è qualcosa di vero nelle raccomandazione di ThirdLove.

    "Sono sicuramente buoni suggerimenti, ma non rappresentano una regola necessaria per tutte", ha spiegato Sachs. "Ci sono molte cose da prendere in considerazione quando si indossa il reggiseno, ma il lato positivo di queste indicazioni è quello di tenere in considerazione il fatto che il reggiseno si lascia andare. Se lo si sistema sul gancio più lento e lo si trova poi lento, è sempre possibile passare a un altro gancio, più stretto. La stessa cosa vale per le bretelle, che si allungano nel tempo: è una buona idea quella di stringerle per assicurarsi il giusto supporto".

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito

    Ha senso!

    "Tuttavia, un buon reggiseno dovrebbe mantenere la forma anche quando è usato", dice Sachs. "Quindi, più che stringere le bretelline ogni mese è bene accertarsi che tutto il reggiseno calzi bene. Bisogna prendere in considerazione tutto il materiale del reggiseno, come anche gli eventuali cambiamenti del proprio corpo".

    E anche questo ha senso.

    Quindi, alla fine, provo la tecnica di ThirdLove senza dimenticare i consigli del Good Housekeeping Institute.

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Abbigliamento