L'abito di Emma Watson in La Bella e la Bestia? È la creazione di due artigiani indiani

Il corpetto del vestito di Belle è stato realizzato da due fratelli del Gujarat: si tratta di una delle poche volte in cui la moda da grande schermo guarda a Oriente

image
Getty Images

Pensavamo di aver detto tutto sul film La Bella e la Bestia, e invece ecco una news che farà felici le appassionate di moda. Dopo l'abito giallo firmato Dior creato in onore del film, e dopo i look scelti per la promozione della fiaba Disney in giro per il mondo, oggi parliamo del corpetto indossato da Emma Watson nella pellicola.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'origine del look -udite udite- ha radici nientemeno che in India, dove due fratelli artigiani del Gujarat, hanno realizzato il corpetto ricamato a fiori di Bella con finissime catenelle di filo colorato su tela bianca. Lo rivela su Instagram Sinead O'Sullivan (assistente al costume designer del film), spiegando che la tecnica tradizionale di ricamo a mano si chiama Aari work e si ispira alle decorazioni floreali che venivano realizzate nell'800.

La O'Sullivan ha anche precisato che, dove possibile, sono stati utilizzati tessuti e tecniche di lavorazione eco-sostenibili e dalla parte degli artigiani indiani e nepalesi che hanno contribuito alla realizzazione del film (che, uscito da poco, è già top incassi al cinema).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento