Bucato top grazie al detersivo per la lavatrice completamente naturale e fai-da-te (vera svolta)

E lo puoi preparare da sola

image
Jon Tyson / Unsplash.com

In media per ogni famiglia italiana, le lavatrici a settimana sono minimo 2 se non 4, per un consumo annuale ad personam di 25 litri di detergenti e detersivi per il bucato. Numeri da record che si riflettono sullo scontrino del supermercato e sulla marea di flaconi di plastica da smaltire, il tutto condito dalla consapevolezza che il detersivo in sé non sia per niente un bff per l'ambiente, idem per la pelle. Nei detersivi tradizionali sono presenti sostanze chimiche e tensioattivi di sintesi, tutti ingredienti ipersensibilizzanti (in pratica la nostra soglia di tolleranza andrà gradualmente ad assottigliarsi) e allergizzanti. Tutto ciò viene in parte catturato dai vestiti arrivando direttamente sulla nostra pelle, causando a volte irritazione cutanea persistente e fastidiose eruzioni cutanee, senza contare l'effetto dannoso per le vie respiratorie e per le mucose. Ecco perché i detersivi naturali ormai vanno per la maggiore nonostante il prezzo e la poca chiarezza sulla loro anima bio e ecofriendy al 100%. Ma la soluzione è a portata di mano ed più facile del previsto: prendi il camice da piccolo chimico e realizza un detersivo per la lavatrice fai da te. Sì hai capito bene. Il buon vecchio sapone di Marsiglia, unito al bicarbonato e all'acqua, è sufficiente per creare un detersivo per il bucato naturale e efficace che essendo biodegradabile avrà tra l'altro un impatto ambientale pari a zero (senza contare i benefici sul conto corrente).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Søren Astrup Jørgensen/Unsplash

Helloglow.co consiglia un'altra ricetta di detersivo naturale fatto in casa basata sul sapone di castiglia, ideale per persone con pelle sensibili grazie alla sua formulazione a base di selezionati oli biologici e perfetto per pulire i vestiti e sbarazzarsi dei cattivi odori, il borace (il suo nome chimico è tetraborato di sodio e in tintoria per esempio è usato per smacchiare i tessuti perché riesce a sciogliere i grassi ammorbidendo lo sporco e facilitandone la rimozione ndr) e il fidato bicarbonato di sodio nemico numero uno delle macchie. Visto che questo detersivo bio non contiene conservanti, è meglio usarlo entro un paio di settimane, magari conservandolo in frigorifero tra un utilizzo e l'altro. Ecco la ricetta per preparare 2 litri di detersivo eco-friendly.

INGREDIENTI
8 tazze d'acqua
1/2 tazza di bicarbonato di sodio
1/2 tazza di borace
1 tazza di sapone liquido di castiglia
Oli essenziali (5 gocce di olio di timo e 15 gocce di olio di pompelmo)

ISTRUZIONI
In una pentola di medie dimensioni, fai bollire 4 tazze d'acqua.
Poi togli la pentola dal fuoco e aggiungi il borace e il bicarbonato di sodio. Utilizza una frusta per amalgamare il composto.
In una ciotola separata, metti le altre 4 tazze d'acqua, il sapone liquido di castiglia e gli oli essenziali. Ora puoi unire le due miscele e versarle in un barattolo con coperchio o un vecchio contenitore per il detersivo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

UTILIZZO
Usa 1/8 di tazza per piccoli carichi e 1/4 di tazza di detersivo per grandi carichi di biancheria.

CONSIGLI
Al posto dell’ammorbidente, usa l’aceto bianco; è indicato sia per i capi bianchi che per quelli colorati. Per rendere il detersivo profumato ma allo stesso tempo ottenere un effetto disinfettante e antibatterico puoi aggiungere 4 gocce di olio essenziale di tea tree.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento