Per chi se lo fosse perso, il secondo abito da sposa di Meghan Markle (altro capolavoro)

Collo alto e schiena scoperta, il secondo abito da sposa è molto più Meghan.

meghan-markle-abito-sposa-stella-mccartney
Getty Images

Se con il primo abito ci ha sorpreso per l'assoluta castità (se si esclude lo scollo che svelava lievemente le spalle), è con il secondo abito da sposa, quello con cui si aprono le danze e inizia il divertimento, che Meghan Markle si presenta davvero come la principessa moderna dal background hollywoodiano.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sia chiaro, l'abito firmato dalla stilista inglese Stella McCartney resta nel mood "semplice e lineare", al bando i pizzi, la neo Duchessa resta in bianco, ma osa scoprendo la schiena con un modello fluido e leggero che si lega al collo.

Messa via la tiara reale di Queen Mary, la giusta dose di diamanti per questo Royal Wedding è data dal cambio di orecchini, ora pendenti e protagonisti, in perfetta armonia con l'acconciatura raccolta, che diventa più morbida e meno ingessata, insomma in perfetto stile Meghan. Anche il make-up sembra essere più vivo con labbra che si colorano di un rosa più intenso e il blush che appare ad illuminarne l'incarnato, decisamente naturale (anche troppo) durante il rito nuziale.

Un paio di décolleté di Aquazzura e Meghan è pronta per aprire il ricevimento serale a Frogmore House, residenza di campagna dei Windsor, ovviamente al fianco del suo Harry.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito