L'abito Dior di Bella Hadid a Cannes 2018: ovvero cosa c'è dietro un abito da favola

Tutti i segreti su come nasce una creazione da sogno, quella di Dior indossata da Bella Hadid sulla Croisette ed è standing ovation

Bella di nome e di fatto merito anche del suo abito... Osservandola verrebbe la voglia di iniziare con C'era una volta perché l'abito Dior scelto dalla super top Bella Hadid in occasione della 71 esima edizione del Festival del Cinema di Cannes è di quelle creazioni che ricordano gli abiti delle favole, principeschi e magici. In seta rosa polvere con tanto di strascico che avvolge con estrema delicatezza il corpo femminile. Senza costrizioni o costruzioni esagerate e volumetriche. Basta un semplice corpetto, pulito e lineare, e una gonna lunga fino ai piedi che ondeggia al movimento del corpo per valorizzare una donna. Qualsiasi donna, non solo Bella.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Un capolavoro haute couture delicato che rispecchia l'eleganza senza tempo della maison Dior. In punta di piedi, senza eccessi ed estrosità, perché spesso la bellezza vera sta nelle cose più semplici. Una semplicità apparente che nasconde il savoir-faire della maison. Per realizzare questa magnifica creazione, disegnata e pensata apposta per Bella Hidid, ci sono volute ben 300 ore di lavoro di esperte mani e menti nell'atelier parigino... Il risultato? Un abito iper femminile, merito anche del coloro scelto: un rosa polvere, che potrebbe attraversare epoche e periodi storici diversi senza risultare mai fuori dal tempo. Proprio come nelle favole...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito