Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Perché il look (troppo costoso?) indossato da Ambra Angiolini al concerto del primo maggio ha fatto inca**are tutti?

Un look non proprio cheap al Concertone del 1 maggio e gli haters ringraziano

Getty Images

Ambra Angiolini cool yesterday, today e tomorrow. Ieri sul palco del Concertone del Primo Maggio al fianco del cantante de Lo Stato Sociale Lodo Guenzi era in gran forma. 41 anni e non sentirli (mai), Ambra ha indossato un look da manuale (jeans + maglia a righe = trend moda dell'estate di ieri, oggi e domani) che avrebbe convinto anche gli esperti di stile più bacchettoni, e invece no, c'è chi non ha apprezzato. Gli haters di professione che, appunto, odiano pure il primo maggio (ma di moda non capiscono nulla per tutti i 365 giorni dell'anno).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma andiamo con ordine. Monday, Tuesday, Wednesday, Thursday, Friday, Saturday e Sunday, non è solo una filastrocca, sono i maglioni dei giorni della settimana più googlati, cercati, richiesti del momento. La Rainbow Collection di Alberta Ferretti, è una capsule che ha fatto centro, un arcobaleno social fatto e finito. Per la Primavera Estate 2018 è arrivata la nuova versione della Rainbow Week, tripudio di righe marinière e denim, i giorni sono stati sostituiti da Yesterday, Today e Tomorrow e il monocolore ha lasciato spazio alle righe. E come per la Rainbow anche per la nuova collection la sciura Ferretti ha fatto bingo omaggiandole a influencer internazionali e celeb italiane come Ambra Angiolini che l'ha indossato al concerto del primo maggio. E quindi? Ambra Angiolini si veste con due maglioni da 365 euro ciascuno al concerto più Peace and Love della tv, e quindi (bis)? Quindi perché non scatenare una polemicuccia come si deve?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il primo maglioncino «Yesterday», il secondo con maxi-riga bicolor «Tomorrow», entrambi fit cropped, con manica scesa e il collo e i polsi a costa con profilo a contrasto, entrambi abbinati a un paio di jeans bootcat a super zampa e a vita alta in denim sempre Alberta Ferretti. Prezzo del total look? Su per giù 350 euro per i maglioni e 300 per i jeans flare. Ahia (?)

Su twitter parte la bagarre. Criticata per aver scelto un outfit poco democratico, accusata di non essere in linea con i principi che l'evento dedicato alla Festa dei Lavoratori vuole trasmettere. E lei che fa? Posta una foto ironica sulla sua lingerie low cost. «Però i miei slip costavano pochissimo! Ora posso riappropriarmi delle parole dette, dell’energia nuova, della poca retorica e di un concerto che per chi lo ha vissuto è stato e sarà sempre qualcosa di più che una maglietta firmata, comprata o prestata? #primomaggio #ancoragrazie». Chapeau.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Abbigliamento