Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Il principe George appare sul suo primo francobollo per il compleanno di Elisabetta II

In occasione dei 90 anni della nonna sovrana, la Royal Mail ha ritratto per farne francobolli Elisabetta con tutti gli eredi al trono: Carlo, William e George. E un piedistallo

Il principe George, la regina Elisabetta, Carlo e William ritratti dalla Royal Mail
Royal Mail

Se sei George, quarto (ma universalmente adorato) erede al trono di Gran Bretagna, quello che ti tocca fare quando tua nonna la regina Elisabetta compie 90 anni – a parte stare composto a tavola, rispondere a modino alle domande sempre uguali sul curriculum didattico dell'asilo, non tirare la cuffietta a quella smorfiosa di tua sorella, e mangiare tutta la quinoa prima di alzarti – è regalarle il tuo primo francobollo. Proprio nel senso: un francobollo (che antichità) con stampata sopra la tua faccia cherubica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

All'uopo, le poste inglesi hanno riunito nella White Drawning Room di Buckingham Palace quattro generazioni di regnanti, qualche mese fa, per un ritratto storico. Solo che il quarto in linea di successione – il principe George di Cambridge, appunto – evidentemente non voleva stare sulle gambe di nessuno (la regina si stropiccia, gli altri due non penserete mica siano degni di fare da sfondo) ma all'impiedi sulle sue sole gambotte faceva precipitare la linea degli sguardi.

La foto del principe George per il francobollo in onore dei 90 anni della regina Elisabetta
Ranald Mackechnie/ Royal Mail

Pertanto, con la risolutezza che avrebbe dimostrato vostra nonna nella medesima situazione, il piccolo principe  è stato provvisto di comodo piedistallo imbottito – vostra nonna avrebbe usato gli elenchi del telefono, ma vostra nonna non è stata regina per 64 anni – e portato così a una altezza paragonabile a quelle reali. Non sentite l'improvviso impulso di correre in Inghilterra a spedire una cartolina? Il foglio intero costa 2,56 sterline. E funziona un po' come nella vita vera: se vuoi George, devi tenerti anche Carlo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Storie