Civiltà e odissee millenarie attraversano il Mediterraneo con l'IPhone di Stefano De Luigi

La fotografia attraversa il Mediterraneo con l'iPhone di Stefano De Luigi e arriva in Sicilia con odissee contemporanee che ricordano tanto quella di Ulisse

iDyssey - Tunisi, Museo Nazionale di Cartagine, aprile 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey - Tunisi, Museo Nazionale di Cartagine, aprile 2012 @ Stefano De Luigi

Tutti conoscono Ulisse, molti meno hanno letto la sua Odissea, ma quanti hanno mai riflettuto sulla sua incredibile modernità? (magari durante gli scioperi dei mezzi di trasporto pubblico). Solcando le rotte del Mediterraneo con odissee contemporanee, ci si può imbattere nelle civiltà bagnate dallo stesso mare e contraddizioni millenarie. Seguendo le orme di Ulisse con l'iPhone di Stefano De Luigi, la fotografia di iDyssey riscopre anche la modernità di un'epopea antica. Scova sorprendenti similitudini e risveglia qualche déjà vu. Tornando negli stessi luoghi delle avventure omeriche con prospettive nuove, inquadra cosa è cambiato e quello che sembra non cambiare mai, dalla Turchia all'Italia che ospita una nuova tappa del suo viaggio espositivo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il volto marmoreo di una principessa romana e il manto nero di una donna 'velata', restano in contrasto e dialogo nel museo di Cartagine. Uno spazio ideale per osservare lo scorrere del tempo e l'eterna contraddizione vissuta dai diversi modelli di femminilità, in tutte le epoche e le diverse trasformazioni intraprese dalle civiltà mediterranee.

iDyssey - Djerba, cavallo usato per una cerimonia di matrimonio, Tunisia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey - Djerba, cavallo usato per una cerimonia di matrimonio, Tunisia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi

Il fotogiornalista di fama internazionale, per questo progetto errante ha preferito sfruttare le potenzialità e la singolare prospettiva di uno dei mezzi di comunicazione più all'avanguardia. Spostandosi con ogni genere di mezzo di trasporto, in due mesi ha percorso 12 tappe della decennale epopea di Ulisse (nella versione dell'ellenista francese Victor Bérard). Ha attraversato paesi e frontiere, la crisi Greca e quella Europea, dalla Turchia alla Tunisia, dalle speranze tradite dalla Primavera araba alle fughe di migranti, profughi e rifugiati.

iDyssey -Tempio di Atena in Assos, oggi Behramkale, di fronte all'isola di Lesbo, Turchia, marzo 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey -Tempio di Atena in Assos, oggi Behramkale, di fronte all'isola di Lesbo, Turchia, marzo 2012 @ Stefano De Luigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il Tempio di Atena in Assos (Behramkale) affaccia sull'isola di Lesbo e l'orizzonte dell'odierno flusso migratorio verso l'Europa. La testa di una mucca (appesa fuori dal negozio di un macellaio) e le tradizioni millenarie, abitano ancora le stradine interne dell'isola di Djerba (al largo della Tunisia), mentre il turismo della sua costa risente della conseguenze della crisi economica e della primavera araba.

iDyssey - Isola di Djerba, testa di mucca appesa al di fuori di una macelleria, Tunisia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey - Isola di Djerba, testa di mucca appesa al di fuori di una macelleria, Tunisia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi

In mezzo, solo il mare agitato in tutte le stagioni, la greca Alessandropoli e il nuovo varco per i flussi migratori.

iDyssey - Alexandroupoli, Grecia, marzo 2012, Lungomare durante una giornata burrascosa @ Stefano De Luigi
iDyssey - Alexandroupoli, Grecia, marzo 2012, Lungomare durante una giornata burrascosa @ Stefano De Luigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Arrivato in Italia sbarca a Palinuro, nelle terre delle sirene destinate a sedurre Ulisse o trasformarsi in rocce (la sirena Partenope dove oggi sorge Napoli, Leucosia a Licosa e Molpe vicino a Palinuro).

iDyssey -(sirene) Palinuro, Italia, Aprile 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey -(sirene) Palinuro, Italia, Aprile 2012 @ Stefano De Luigi

La discesa a sud, attraversa le correnti dello stretto di Messina, trasfigurate da Omero con i leggendari mostri marini di Scilla e Cariddi, per sbarcare sull'isola del Sole. "La verde isola Trinacria, dove pasce il gregge del sole" e i compagni di Ulisse perdono la vita per averlo mangiato. Vittime inermi di un destino fatale, quanto sembra esserlo quello toccato a chi naviga oggi il Mediterraneo, in fuga da ogni genere di conflitto e violenza.

iDyssey - (isola del sole) vista mare Trapani, Sicilia, Italia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey - (isola del sole) vista mare Trapani, Sicilia, Italia, aprile 2012 @ Stefano De Luigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La Sicilia dove l'iPhone di Stefano De Luigi inquadra le Mura di tramontana di Trapani. Dove il tour espositivo della sua IDyssey, fa tappa alla Plenum Gallery di Catania, con la curatela di Massimo Siragusa, (fino al 4 marzo 2018) prima di continuare il viaggio.

iDyssey - Mare tra Samotracia e Alexandropoli, 2012 @ Stefano De Luigi
iDyssey - Mare tra Samotracia e Alexandropoli, 2012 @ Stefano De Luigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Storie