Al Luna Park con Mario Cattaneo l'entusiasmo non ha età

Le fotografie di Mario Cattaneo ci riportano nell'Italia che non c'è più, con la verve degli italiani che possiamo (dobbiamo) solo incoraggiare

image
Mario Cattaneo, Luna Park 1955-1963, Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO

Largo, largo! La voglia di giocare non ha età e fa bene a tutti (lo dicono anche i dottori). Alle volte ha solo bisogno di essere sollecitata, ricorrendo a chi ha più memoria di noi. Qualcuno capace di cogliere i gesti insieme a quello che li anima, la spensieratezza dello svago con il suo sapore. Un testimone sopraffino della nostra natura più vivace come Mario Cattaneo. In mostra con l'euforia giocosa del suo Luna Park 1955-1963, insieme all'ebbrezza di salire sull'autoscontro, o di lanciarsi nel vuoto con i seggiolini volanti. Il suo progetto fotografico più lieto, esposto nel foyer del Teatro degli Arcimboldi di Milano (fino al 31 maggio 2018), sembra comunque perfetto per ricordare agli italiani di oggi come si divertivano quelli di ieri.

Mario Cattaneo, Luna Park 1955-1963
Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO​​

Pubblicità - Continua a leggere di seguito


Sono silenzi pieni di emozioni e grida di gioia, l'entusiasmo che libera energia e l'incanto del gioco che non appartiene solo all'infanzia, ad animare gli scatti di Mario Cattaneo. A rappresentare gli interessi degli italiani che si concedono la leggerezza del tempo libero, nel Luna Park dell'idroscalo di Milano. Un nuovo spazio d'intrattenimento, appena aperto, non ancora stabile ma già tanto amato. Lontano parente del moderno EuroPark Milano Idroscalo e delle sofisticate attrazioni dei parchi tematici che si trovano oggi in ogni angolo di mondo. Fotografia in bianco e nero del periodo a cavallo tra gli Anni 50 e i mitici Anni 60, dei suoi ritmi che si ballano in gruppo come il twist.

Mario Cattaneo, Luna Park 1955-1963
Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO​​​​


Uno dei tanti progetti del fotografo autodidatta. Nato nella Milano del 1916, sopravvissuto a guerra e prigionia, la perdita della famiglia ma mai dell'amore per l'umanità che ha guidato la sua lunga esplorazione di cultura, società e costume. Il lungo viaggio nel mondo, dalla sua Milano (dagli Anni 50 agli 80), ai diversi reportage in India (dove è morto nel 2004), in Guatemala, Marocco, Yemen, Tunisia, Olanda, Germania. Dai vicoli di Napoli al pellegrinaggio di fede compiuto con Caravaggio (1957), un reportage premiato ed esposto, in Italia e all'estero, fino all'Exposition International de Photographiea di Montreal nel 1967.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito


Mario Cattaneo, Luna Park 1955-196
Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO​​​​​

Fotografia amatoriale, nel senso più puro e genuino del termine. Perché Mario Cattaneo amava tanto quello che faceva e anche se il suo talento era notevole, restava (e resta) in sintonia con lo sguardo di ognuno di noi. Forse è anche per questo che le sue fotografie sono capaci di rimetterci in contatto con l'Italia che non c'è più, con la stessa empatia scatenata dagli album della propria famiglia. Soprattutto con quello che può ancora recuperare una generazione che ha visto troppo e sentito poco. Forse anche l'identità a prova di globalizzazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Mario Cattaneo, Luna Park 1955-1963
Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO​​​​
Mario Cattaneo, Luna Park 1955-1963
Courtesy Museo di Fotografia Contemporanea - MUFOCO​​
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Un piccolo frammento della produzione fotografica di Mario Cattaneo che sa ancora far riflettere. Condivisa per tutta la vita con i circoli fotografici, lasciata in eredità a noi italiani, con circa 200 mila immagini, tra negativi, diapositive, stampe e provini, datate dal 1950 al 2004. Questa è la portata del fondo che porta il suo nome, affidato al Museo di Fotografia Contemporanea (MUFOCO). L’unico museo pubblico italiano interamente dedicato alla fotografia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Storie