Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Olimpiadi, la ginnastica artistica si prepara al futuro

Come si diventa ginnaste da medaglia? Giorgia Villa, e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia, si preparano alle Olimpiadi del futuro

Come si diventa ginnaste da medaglia? Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Sulla porta della stanza dove Giorgia dorme, dietro lo spogliatoio della palestra in cui si allena, è attaccato un foglio: Carta dei diritti del ragazzo nello sport. Sono princìpi di rassicurante buon senso: dignità, sicurezza, il permesso di non diventare un campione. La carta è una cosa seria: redatta dall'Unesco nel 1992. Anche la ginnastica è una cosa seria.

Per Giorgia Villa, 13 anni, campionessa nazionale nella sua categoria e atleta dell'Accademia internazionale di Brescia, è la cosa più seria di tutte. Quella per cui nel 2014 ha lasciato la famiglia in provincia di Bergamo per venire qui. «Mi alleno tutte le mattine, tranne la domenica, e tre pomeriggi a settimana». E la scuola? «L'anno scorso frequentavamo una pubblica, ma da quest'anno facciamo lezione qui, con insegnanti della TuaScuola di Bergamo, e va meglio. È stata un'idea di Enrico».

"Enrico" è Enrico Casella, direttore tecnico della nazionale di ginnastica artistica femminile e allenatore della Brixia Brescia. Tutto, qui, è un'idea sua. Quando arrivo è circondato da dozzine di atlete: dalle bambine ancora alle elementari – «Il potenziale si capisce a quest'età» – fino a Vanessa Ferrari, l'italiana più forte di sempre. Casella le conosce tutte: per ognuna ha un programma, per ognuna un commento all'intersezione esatta tra correzione, pungolo e conforto.

Ma prima delle emozioni, Giorgia deve imparare a governare le leggi della fisica. «A volte me lo chiedo, perché ho scelto di fare questa vita. Ma mi piaceva, mi piace. Io in palestra mi diverto, da grande voglio fare la ginnasta, e dopo l'allenatrice». In mezzo un piano ad ambizione crescente: «Gli europei, i mondiali, le Olimpiadi: è il sogno».

1 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Giorgia Villa si prepara per l'allenamento all'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Le atlete dell'accademia sono ragazze che per riscaldarsi camminano sulle mani – letteralmente: fino alla parete e ritorno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Qui la pressione si sente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

La fatica si legge negli sguardi affamati di approvazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Dopo l'allenamento mattutino, un massaggio per rimettersi a posto: la giornata è lunga.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Dal 2014 Giorgia divide una stanzetta con le sue compagne di squadra, dietro lo spogliatoio del PalAlgeco dove si allena, in cui regna il disordine fisiologico delle tredicenni. E sì, casa un po' le manca, soprattutto la sorella piccola, ma certi squarci di autonomia non hanno prezzo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Di pomeriggio, le ragazze studiano con insegnanti privati: un'ottimizzazione dei tempi da un'idea dell'allenatore Enrico Casella.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 di 9
Come si diventa ginnaste da medaglia? Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro
Diana Bagnoli

Poi di nuovo in palestra: questa è la strada verso Tokyo 2020.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 di 9
Giorgia Villa e le altre allieve dell'accademia internazionale di ginnastica artistica di Brescia si preparano alle Olimpiadi del futuro.
Diana Bagnoli

Spesso a qualcuna scappa da ridere. L'allenatore Casella borbotta, col tono di chi lo deve ripetere cento volte al giorno: la ginnastica è una cosa seria. Ma pure avere 13 anni, per fortuna.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito