Audrey Hepburn inedita nelle foto intime degli anni d'oro a Hollywood scattate da Bob Willoughby

Parlava 5 lingue e si ricaricava passando intere giornate da sola, storia -fotografica- di una dea

image
Gettyimages.com

Audrey Hepburn, vero nome Audrey Kathleen Ruston, l'introversa. Audrey Hepburn la seconda scelta di Truman Capote (la Holly Golightly in Colazione da Tiffany doveva essere Marilyn Monroe). Audrey Hepburn la prima scelta di chiunque altro. Stella di Hollywood tanto musa estetica quanto musa multi-talented, Audrey era, è, e sempre sarà la diva più amata del pianeta. Personalità tanto fragile quanto eccentrica (per esigenze di set si portò a casa un cucciolo di cervo che doveva abituarsi a seguirla, e a fine riprese finì per adottarlo sul serio). Una vita a dir poco speciale in ogni sua fase, raccontata da tantissimi in tantissime versioni, più una: è il caso del volume Audrey Hepburn. Photographs 1953-1966, una raccolta di fotografie realizzate da Bob Willoughby, il fotografo delle super dive che lavorò anche con Marilyn Monroe, Elizabeth Taylor e Jane Fonda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Audrey Hepburn. Photographs 1953-1966

Audrey Hepburn. Photographs 1953-1966 di Bob Willoughby, edito da Taschen (29,99 euro). Una mattino del 1953 Willoughby fu chiamato a fotografare una nuova promessa del cinema: si trattava dell'ennesimo incarico di routine per il ritrattista noto per aver portato alla perfezione la fotografia promozionale di attori e attrici. Ma quando si trovò di fronte alla bellezza dell'attrice di origine belga ne fu rapito. "Prese la mia mano come… una principessa, e mi abbagliò con quel sorriso che Dio deve aver inventato per far sciogliere il cuore dei comuni mortali" ricordava.

Mentre la carriera di Audrey Hepburn spiccava il volo, in seguito all'Oscar per Vacanze romane, con cui aveva debuttato negli Stati Uniti, Willoughby divenne un amico fidato, che ne immortalava la vita sia privata sia lavorativa. I suoi storici scatti esplorano le tante sfaccettature della bellezza ed eleganza di Audrey Hepburn dal debutto all'apice del successo con My Fair Lady nel 1963. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Audrey Hepburn. Photographs 1953-1966

Audrey e il regista George Cukor si confrontano sul set mentre Assam, lo Yorkshire terrier dell'attrice, riposa tranquillo nel cestino della sua bicicletta. Copyright: 2010 Bob Willoughby

Bob Willoughby (1927–2009) scattò la prima fotografia all'età di dodici anni. Nel 1954 grazie a un servizio su musicisti e ballerini jazz fu messo sotto contratto da Globe Photo e in seguito collaborò con Harper's Bazaar. Dopo aver fotografato Judy Garland sul set di È nata una stella divenne ufficialmente il fotografo di scena degli studios. Autore di numerosi volumi di fotografia, trascorse gli ultimi anni di vita a Vence, in Francia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi