Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Nobel per la pace 2016: il riconoscimento al presidente della Colombia

In un 2016 fitto di candidati, dalle nonne di Lesbo che allattarono i bimbi siriani a Papa Francesco e all'attrice Susan Sarandon, a vincere è stato Juan Manuel Santos, per i suoi sforzi nel mettere fine a una guerra civile lunga 50 anni

Getty Images

Juan Manuel Santos, presidente della Colombia, ha vinto il Premio Nobel per la pace 2016. Il Comitato norvegese ha scelto Santos, classe '51, giornalista e economista prima di assumere la guida della Colombia sei anni fa, tra i quasi 400 candidati di quest'anno (tra cui anche Papa Francesco e le nonne di Lesbo che hanno accolto e, biberon alla mano, nutrito i piccoli migranti sbarcati sull'isola greca) perché ha guidato il suo Paese verso il processo di pace con i guerriglieri Farc.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Si legge nel comunicato che accompagna l'elezione che il Comitato norvegese ha deciso di assegnare il premio al presidente colombiano per i suoi sforzi nel mettere a fine una guerra civile durata 50 anni, che è costata la vita ad almeno 220mila colombiani, con oltre 6 milioni di sfollati. Il premio deve essere visto come un omaggio al popolo colombiano che, nonostante grandi difficoltà e abusi, non ha mai perso la speranza di una pace giusta, e a tutte le parti che hanno contribuito al processo di pace».

Tra i candidati alla conquista del premio Nobel c'erano anche i negoziatori dell'accordo sul nucleare iraniano, i caschi bianchi in Siria, gli abitanti delle isole greche che hanno accolto i migranti, ma anche un'attivista russa per i diritti umani e la talpa del Datagate Edward Snowden. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi