Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Quando danzano insieme in vasca si muovono all'unisono, spruzzi d'acqua e fasi di apnea non scalfiscono minimamente la loro disinvoltura. Ma come fanno a comunicare per mantenere la sincronia?

Per scoprirlo, Maurizia Cacciatori è andata a intervistare Linda Cerruti e Costanza Ferro, che ai Giochi di Rio hanno gareggiato nel nuoto sincronizzato come duo. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La loro Olimpiade si è chiusa ieri con un ottimo sesto posto: mai un duo italiano si era spinto più in alto di così. In finale Linda e Costanza si sono esibite con una coreografia che, sulle note di Sweet Dreams degli Eurythmics, ne ha esaltato l'eleganza, la femminilità e la sinuosità. Convinta la giuria, hanno conquistato anche il pubblico di Rio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito