Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Emma Stone a un passo dal premio Oscar per La La Land

Dopo la vittoria ai Golden globe 2017, tenacia e talento la portano a un passo dalla statuetta dorata, grazie a un musical che promette di incantarci: «Mia, la protagonista, sono io: una che non ha mai voluto fare nient'altro che l'attrice»

Emma Stone
Getty Images

Come ci si sente a essere la protagonista di La la land, film che ha fatto incetta di premi ai Golden globe 2017 e potrebbe ora ripetere il successo con gli Oscar? Emma Stone se l'aspettava, da quando ha letto la sceneggiatura di La la land, ha incontrato il regista, il talentuoso Damien Chazelle, e ha fatto carte false per avere la parte di Mia. Perché: «Mia sono io: una che non ha mai voluto fare nient'altro che l'attrice, arrivata a Hollywood perché non aveva altra scelta». Da The help a Crazy, stupid love, il primo dei tre film interpretati accanto a Ryan Gosling, da Spider man a Birdman, da Woody Allen alla Coppa Volpi a Venezia, fino al ruolo di Crudelia De Mon nel nuovo remake de La carica dei 101, l'ascesa della ragazza di Scottsdale, Arizona, dalla chioma rossa (artificiale) e gli occhi azzurro smalto sembra inarrestabile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quando ha capito che ce l'avrebbe fatta?

Nel 2007, quando un piccolo ruolo in una commedia demenziale, Suxbad, è stato notato dai critici. A 15 anni, dopo tante particine in tv e a teatro, avevo convinto mia madre a trasferirci a Los Angeles e per sei anni ho affrontato un provino dietro l'altro. Non c'era alcun segno che il mestiere di attrice fosse quello che ero destinata a fare, solo la mia determinazione.

Qual è stato il suo provino peggiore?

Quello in cui la casting editor, mentre ce la mettevo tutta per recitare il mio monologo, mangiava un panino senza nemmeno guardarmi in faccia.

Chissà che fine ha fatto.

Brutta, spero. Scherzo: capisco che probabilmente ero la centesima aspirante attrice che provinava, e la fame è fame.

Lei ha mai fatto la fame?

No, mamma riusciva sempre a farmi trovare a casa qualcosa di pronto. È una signora del Sud, non dimentichiamolo. E alla fine il sogno si è realizzato. Quello di recitare sì. Ma ne ho tanti altri che aspettano il loro turno.

Per esempio?

Sposarmi, mettere su famiglia. I classici. Prima bisogna trovare l'uomo giusto. Eh, lì ho già dato (è stata fidanzata con l'attore Andrew Garfield, ndr). Non si finisce necessariamente per vivere per sempre felici e contenti. Non ha nemmeno 30 anni ed è così saggia. Sono anziana dentro: Ryan (Gosling, ndr) me lo dice sempre, anche lui è un tipo vintage. Chazelle ha detto di averci scelti proprio perché sembriamo usciti da un film in bianco e nero.

Vi siete ispirati a Fred e Ginger?

Per fortuna non ci è stato richiesto di diventare altrettanto bravi, solo di recitare come due persone comuni che ogni tanto muovono qualche passo di danza e cantano una canzone, come si fa sotto la doccia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi