Tori Spelling è al verde e i modi in cui è riuscita a spendere tutta l'eredità sono tragicomici

Donna Martin non solo sul set di Beverly Hills 90210

image
Gettyimages.com

Tori Spelling ha avuto un'infanzia dorata nella casa più lussuosa di tutte le mansion delle colline di Hollywood, un palazzo con cento stanze, di cui una dedicata all'incartamento dei regali, piena di rotoli fiocchetti e nastri per intenderci, e una adibita a casa delle bambole, più grande di un monolocale standard di Milano. Anche l'adolescenza non è andata poi così male a Donna Martin di Beverly Hills 90210, con sedute quotidiane di shopping matto e disperatissimo e una parte nella serie tv cult degli anni '90. Grazie a papà Aaron Spelling (produttore milionario tra i più ricchi dello showbiz fautore di telefilm di successo come Dynasty e Charlie's Angels ndr), Tori ha avuto una fabulous life che nemmeno la viziatissima Donna poteva lontanamente immaginarsi. Poi nel 2006 la scomparsa del padre, e tutto cambia. L'eredità va tutta a mamma Candy mentre ai figli (Tori e Randi ndr) solo un piccolo lascito, troppo poco per mantenere un tenore di vita da shopaholic seriale. Secondo nickiswift.com anche i guadagni messi da parte con le serie tv, i film e i reality sulla sua vita con il marito Dean McDermott e cinque figli Liam, Stella, Hattie, Liam, Finn e Beau sarebbero sfumati in men che non si dica. Ma come ha fatto Tori Spelling a sperperare tutto il suo patrimonio?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Abituata fin da piccola a una vita a cinque stelle, Victoria Davey Spelling avrebbe speso l'eredità del padre nel giro di qualche mese a causa del suo modus vivendi sopra le righe. Nella sua biografia del 2013, Spelling It Like It Is, la 44enne ha ammesso: «Non è difficile capire perché io abbia problemi con i soldi, sono nata così ricca, al di là dei sogni più sfrenati di qualsiasi persona, e non ho mai conosciuto nient'altro ... Anche quando cerco di abbracciare uno stile di vita più semplice non riesco a liberarmi dei miei gusti costosi, anche se i miei gusti non sono più stravaganti, sono ancora molto costosi». Viva la sincerità.

Anche se i tempi in cui spendeva una fortuna in vestiti e borse in poche ore sono lontani, Tori non avrebbe rinunciato a viziare se stessa (trattamenti con il laser, massaggi, parrucchiere all'ordine del giorno) ma soprattutto la sua famiglia, in particolare i suoi figli. Un esempio? Secondo Radar Online l'attrice e il marito non avrebbero badato a spese per il sesto compleanno della figlia Stella nel 2014 organizzato a Le Chic Spa di Tarzana in California. Pulizia del viso con prodotti organici, manicure, pedicure per i piccoli invitati, deliziati con sushi e dolcetti e ringraziati con regalini come dvd, bambole e lucidalabbra.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

E poi, cambi di case (tutte superlux) come se fossero scarpe, un parco macchine da far invidia ai più appassionati (Range Rover, Cadillac, Ducati per capirci), vacanze esclusive all over the world (tutte documentate sui social), fortune spese per gli avvocati che li hanno seguiti nelle loro cause (con la ex di lui la più consistente) e una costosissima consulenza di coppia dopo il tradimento di McDermott.

Ma la soluzione per riportare tutto agli antichi fasti ci sarebbe. Secondo People, la CBS starebbe pensando a un reebot di Beverly Hills con Tori e Jenny Garth assolute protagoniste. Kelly Taylor e Donna Martin is back, pronti?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi