Belli, ricchissimi e innamorati: John Kennedy Jr. e Carolyn Bessette, storia di una tragedia preannunciata

I segreti di una delle coppie più invidiate al mondo

john kennedy jr carolyn bessette matrimonio
Gettyimages.com

Bellissimi, ricchissimi, innamoratissimi. John Fitzgerald Kennedy Jr. e Carolyn Bessette negli anni 90 erano la coppia più invidiata al mondo. Lui, jfk jr, discendente di una delle più grandi dinastie d'America, affascinante quanto mamma Jacqueline, entrato nei cuori degli americani già quando sgattaiolava tra le stanze immense della Casa Bianca e ancora di più quando a soli tre anni ha dovuto affrontare la morte del padre, il presidente John Fitzgerald Kennedy (assassinato il 22 novembre 1963 ndr). Lei ragazza della porta accanto, incantevole con i suoi occhioni azzurro cielo e capelli biondissimi, personificazione dell'american dream quando da commessa nel negozio Calvin Klein di Boston viene promossa a lavorare nel quartier generale del marchio a New York come pubblicitaria. E proprio lì, i due si incontrano e si innamorano perdutamente, per poi sposarsi con una cerimonia privatissima il 21 settembre 1996 a Cocumberland Island, in Georgia, davanti a soli 50 invitati. Purtroppo però la favola non ha avuto l'happy end che tutti speravano, e il 16 luglio 1999 John e la moglie, insieme alla cognata Lauren Bessette perdono la vita in un tragico incidente aereo precipitando nell'Oceano Atlantico. Con il loro ultimo viaggio insieme se ne sono andati anche i segreti inconfessabili del loro matrimonio, che a distanza di quasi 20 anni continua a far discutere e a incuriosire l'opinione pubblica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I tre anni di matrimonio di John John e Carolyn sono stati pieni di passione e magia, ma anche di conflitti e incomprensioni, tanto che a pochi giorni dalla tragedia, Kennedy Jr avrebbe manifestato l'idea di divorziare dalla moglie. «Con lei è impossibile parlare di qualsiasi cosa. Siamo diventati due estranei. Questa storia deve finire», avrebbe confidato ad un amico a due giorni dall'incidente, come raccontato nel libro del giornalista Edward Klein, The Kennedy Curse: Why Tragedy Has Haunted America's First Family for 150 Years. Una crisi di coppia che i due avrebbero provato a scongiurare in qualsiasi modo anche provando ad affidarsi alla terapia. Tra i motivi del loro allontanamento, sempre secondo Klein, la dipendenza dalla droga della Bessette. «Una sera, tornando al loft, John l'aveva trovata sdraiata per terra, scarmigliata e con gli occhi infossati, intenta a sniffare cocaina con un gruppo di amici gay del mondo della moda ai quali, senza chiedere il permesso al marito, aveva dato le chiavi del loft perché andassero e venissero liberamente», si legge nella biografia sulla famiglia più amata e sfortunata d'America. Motivo di attrito anche la voglia di paternità di Kennedy Jr. «Desidero avere dei figli, ma tutte le volte che sfioro l'argomento con Carolyn, lei si volta dall'altra parte e si rifiuta di fare sesso con me», avrebbe ammesso al telefono a un amico, pochi giorni prima di salire su quel maledetto aereo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

E poi, il disagio e la sofferenza di Carolyn, per una vita sotto ai riflettori che le andava stretta e gli obblighi sociali di una famiglia così in vista che le condizionavano la vita. Una famiglia ingombrante che spesso le remava contro, in particolare la cognata Caroline Kennedy e il marito Edwin Schlossberg, che «odiava» Bessette e «faceva tutto ciò che era in suo potere per rendere la sua vita infelice», come rivelato dal NY Post.

Una depressione che la Besset aveva iniziato a manifestare a pochi mesi dal matrimonio. Si chiudeva sempre più a lungo in casa, scossa dai singhiozzi. Non era in grado di seguire John nella sua intensa vita sociale (che tanto amava e a cui non aveva intenzione di rinunciare), rifiutando di apparire al suo fianco agli eventi pubblici e mondani. La Bessette veniva spesso immortalata dai paparazzi con testa bassa e spalle curve, tanto che il suo ex capo, il designer Calvin Klein la soprannominò gobbo di Notre Dame. Tra Carolyn e John John i litigi erano sempre più violenti e fuori controllo. «Una volta era dovuto correre al pronto soccorso per farsi operare a un nervo del polso destro, che si era tagliato. Aveva cercato di farlo passare per un banale incidente domestico, ma i suoi sapevano che a ferirlo era stata lei», riporta sempre il libro di Klein.

Un amore che avrebbe potuto naufragare, oppure rinascere: quel che è certo, (purtroppo) è che non lo sapremo mai.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi