Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Jeanette Madsen è la fashion editor più popolare della Danimarca. Cosa dovremmo imparare da lei? Tutto

Fashion Editor di Costume Magazine e universalmente riconosciuta come icona di stile, la Brigitte Bardot dei Nord ha classe da vendere

Gettyimages.com

Bella come Sienna Miller in Alfie, un viso preraffaellita incorniciato da una cascata di capelli dorati very danish e reso sbarazzino da una frangetta sfilata, Jeanette Madsen è un po' Brigitte Bardot un po' Farah Fawcett. Stilosa come Kate Moss ai tempi d'oro (che lei stessa definisce la sua musa), Jeanette è la fashion editor dell'edizione danese di Costume Magazine e cari miei, ha classe da vendere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da piccolissima avrebbe voluto fare la cantante, anche se «all'età di quattro anni si cambiava già cinque volte al giorno», come ha dichiarato a Les tendances du moment, e il suo passatempo preferito era quello di «vestire e rivestire le Barbie» senza avere la minima intenzione di giocarci nemmeno un istante. Poi ha venduto l'anima al diavolo la prima volta che ha visto una borsa di Louis Vuitton (falsa) e ha fatto di tutto finché non è riuscita a comprarsene una tutta sua (vera). Inizia a lavorare come modella ma capisce ben presto che strike a pose non è proprio il suo mondo e passa dall'altra parte della barricata. Per 13 anni lavora come agente in una model agency per poi approdare finalmente alla giuda di Costume Magazine. Il resto è storia: Jeanelle puntualmente è tra le più fotografate durante le fashion week (il suo street style è da urlo) e conquista le prime file dei catwalk più prestigiosi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

My little swing and I 👋🏼 @marcjacobsfragrances

A post shared by Jeanette Friis Madsen (@_jeanettemadsen_) on

Come ammesso in più di un'occasione, e ribadito con un'intervista a Tendances de mode, in cui sviscera alcuni dei suoi fashion tips , il suo senso dello stile (che definisce casual, cool e femminile) è tutto da ricercare nei contrasti e le proporzioni. Un esempio? Una gonna lunga o un vestito bon ton andrebbero sempre abbinati a un paio di stivali o di sneakers e, ogni volta che il tempo lo consente, a una felpa con cappuccio o a un maxi maglione: di conseguenza, invece, le scarpe dai tacchi vertiginosi a un look sporty-casual come jeans e maglietta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Promossi i look basici impreziositi da un dettaglio che possa attirare l'attenzione: spazio a borse piccole con trame originali che rendono trés chic anche l'outfit più accessibile.

Jeanelle ha una vera e propria passione per le giacche, ammette di averne tantissime e di ogni tipo: la più vecchia, e quella a cui è più affezionata, è un regalo della nonna. Il suo consiglio di stile? Indossarle con una semplice t-shirt bianca. Risultato assicurato, ancor di più se stiamo parlando di una Chanel.

Day dreaming... The coffee is apparently to weak ⏰

A post shared by Jeanette Friis Madsen (@_jeanettemadsen_) on

Grandi soddisfazioni anche nella vita privata. Sposata con Christian Friis, hanno due figli splendidi che più biondi non si può, e ciò la rende ancora meno umana (niente capelli fuori posto e mollettone in testa per la nostra Jeanelle: ma come fa?).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A Merry Christmas to all of you from the 4 of us 🎈❤️💋

A post shared by Jeanette Friis Madsen (@_jeanettemadsen_) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi