Rose, la nipote di Jackie Kennedy è praticamente la sua copia identica

Figlia di Caroline Kennedy, Rose Schlossberg alla nonna deve tutto la faccia in primis

Rose Kennedy Schlossberg, nipote di Jackie Kennedy
Getty Images

Il detto dice la mela non cade tanto lontano dall'albero. E in effetti guardando Rose Kennedy Schlossber, primogenita di Caroline Kennedy e Edwin Schlossberg, la prima cosa che viene in mente è nonna Jackie Kennedy a cui Rose deve tutto, la faccia in primis. Chiamarsi Kennedy di cognome non deve essere semplicissimo soprattutto se vuoi passare inosservata. Così impari a farci il callo se quando ti presenti ti chiedono come sarebbe stata la tua vita se ti fosse stata data la possibilità di conoscere nonno John F. Kennedy o se, seduta la bar, ti senti osservata perché "quella ragazza mi ricorda qualcuno ma non riesco a capire chi".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Rose Kennedy Schlossberg con la mamma Caroline Kennedy.
Getty Images

Nata a New York il 25 giugno 1988, secondo il New York Post, Rose prende il nome dalla sua bisnonna, Rose Fitzgerald Kennedy. Due fratelli più piccoli, Tatiana e Jack, uno splendido rapporto con i genitori, Caroline e Edwin, che hanno lottato strenuamente per tenerli lontani dai riflettori e fargli vivere una vita quanto più normale potesse essere per una che discende dalla famiglia più iconica, idealizzata e anche sfortunata degli Stati Uniti. Nel 1994 perde nonna Jackie Kennedy, con la quale ha un legame stretto, ma è la morte degli zii John e Carolyn nel 1999 a segnare la sua vita per sempre, si risolleva a fatica dopo mesi di depressione profonda in cui non esce di casa e non mangia, ma alla fine ce la fa e si laurea pure a Harvard e consegue un master alla New York University. Rose Kennedy Schlossber è intelligente e brillante, divertente e complessa. L'importa lasciata dalla relazione con la nonna è indelebile. Ascoltando i racconti di Jackie, Rose è cresciuta e con lei ha condiviso momenti magici seppur comuni come una passeggiata a Central Park. Jackie c'era, Jackie voleva esserci. D'altra parte, come ha rivelato il biografo dei Kennedy, Christopher Andersen, "Jackie sapeva quanto fosse importante gettare i semi delle buone maniere nelle prime fasi della vita, e ha cercato di farlo negli ultimi anni della sua vita. Era una missione per lei" e come nonna Jackie oggi Rose si indispettisce davanti ai paparazzi, come nonna Jackie fuma, come nonna Jackie è chicnel senso understatement del termine. Insomma dalla nonna ha preso i capelli scuri e ondulati, le labbra rosse naturalmente disegnate e il sorriso gentile ma anche il carattere a volte spinoso e la velocità di pensiero spesso sprezzante.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty ImagesYou Tube

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Alla politica Rose Kennedy Schlossber si è avvicinata solo di sfuggita supportando (poco) la campagna di Barack Obama del 2008 e facendo la volontaria per la campagna democratica di Alan Khazei per il Senato degli Stati Uniti nel 2005 ma non le interessa seguire le orme dei suoi avi anche se al mondo e a quello che le capita intorno Rose Schlossber è molto interessata e la serie web End Times Girls Clublo dimostra eccome. Scritta e prodotta con l'amica Mara Nelson-Greenberg si tratta di un vlog satirico in cui si parla di donne, girl power e tecnologia. Travestita da ragazza normale Rose Schlossber porta sulle spalle il peso di chiamarsi Kennedy e con orgoglio alcuni tratti distintivi e indelebili di una delle donne più intramontabili di sempre che ha avuto la fortuna di chiamare nonna.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi