Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Kevin Spacey si è "ricordato" di essere gay ed è sotto shock

"Ho amato e avuto incontri romantici con diversi uomini nel corso della mia vita e ora ho deciso di vivere da uomo gay. Voglio affrontare la cosa onestamente e apertamente"

Kevin Spacey coming out e scuse per molestie
Getty Images

Kevin Spacey ha fatto coming out. A spingerlo a uscire allo scoperto e, per la prima volta, a rinunciare alla sua privacy per cui ha lottato strenuamente letteralmente fino a ieri è stata un'accusa di molestie sessuali fatta da Anthony Rapp. L'attore ha raccontato infatti in un'intervista a BuzzFeed News di essere stato avvicinato impropriamente da Spacey nel 1986 quando lui era solo 14enne. Il premio Oscar l'avrebbe portato in un nightclub, nonostante Rapp fosse ancora minorenne, per poi continuare la festa nel suo appartamento di New York dove l'allora 26enne Spacey, ubriaco, lo portò in camera da letto. Fortunatamente la cosa finì lì e Anthony Rapp riuscì a scappare e a mettere fine a quel siparietto davvero spiacevole che però, naturalmente, ha conseguenze sulla sua persona ancora oggi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Di tutta questa storia Kevin Spacey non ricorda nulla. Era ubriaco ed è successo più di 30 anni fa. Non basta questo però come alibi né tanto meno come scusante, Spacey lo sa e se ne prende la responsabilità. In un lungo post su twitter il volto del politico, spietato e gay, Francis Underwood si è sinceramente scusato. Spacey si è detto inorridito da quanto dichiarato da Anthony Rapp "Sinceramente non ricordo quell'incontro. Ma se davvero mi sono comportato come dice lui, gli faccio le mie più sincere scuse per un comportamento profondamente inappropriato mentre ero ubriaco".

Una vicenda che deve aver turbato molto Kevin Spacey tanto da spingerlo a fare coming out. E se solo poche settimane fa, a un'intervistatrice piuttosto incalzante sulla questione, aveva risposto scherzando "Smettetela di chiedermi se sono gay, questo è bullismo", ora Spacey toglie la maschera una volta per tutte. "Questa storia mi ha incoraggiato ad affrontare altre cose nella mia vita. Come sanno le persone che mi sono vicine, nella mia vita ho avuto relazioni sia con donne sia con uomini. Ho amato e avuto incontri romantici con diversi uomini nel corso della mia vita e ora ho deciso di vivere da uomo gay. Voglio affrontare la cosa onestamente e apertamente e questo iniziando a esaminare il mio comportamento". Kevin Spacey è gay lo sapevano/sapevamo tutti e, ora che abbiamo la conferma, c'è da chiedersi se davvero cambia qualcosa. Sì perché ora ci rimane da trovare la risposta a una domanda ben più annosa e meno banale: Kavin Spacey è un molestatore, uno che abusa del suo nome e del suo potere per spaventare? Speriamo sinceramente di no perché in quel caso saperlo, sì che cambierebbe qualcosa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi