Charlotte Gainsbourg, biografia di una talentuosissima figlia d'arte (e di Jane Birkin)

Charlotte Gainsbourg, attrice di talento e figlia di Serge Gainsbourg e Jane Birkin, volto di ruoli dark e complessi

Charlotte Gainsbourg
Getty Images

Attrice di talento, cantante e figlia d'arte stiamo parlando di Charlotte Gainsbourg una delle attrici francesi più richieste al mondo. Al cinema, come in sala di registrazione, Charlotte in più occasioni ha scalato le vette delle classifiche coi suoi dischi, si è distinta per le sue interpretazioni dark, complesse e vagamente noir.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sinossi

Che sia nelle vesti di cantante o di attrice, Charlotte Gainsbourg è una che fa parlare di sé. Probabilmente molti si ricorderanno di lei per la sua peccaminosa interpretazione in Ninphomanyac, uno dei film recenti più discussi, ma la sua carriera è stata piena zeppa di pellicole audaci. Ed anche le sue canzoni hanno testi molto particolari, profondi e che lasciano il segno.

Charlotte Gainbourg, biografia

Charlotte Lucy Gainsbourg è nata a Londra il 21 luglio 1971. Sin da piccola ha vissuto in un ambiente multiculturale e plurilingue, dividendosi tra il Regno Unito e le Francia. Questo le ha conferito una mentalità piuttosto aperta. La sua famiglia d'origine, di religione ebraica, è quasi una parata di celebrità.

Foto di famiglia del dicembre 1972: l'attrice Jane Birkin con suo marito, il cantautore francese Serge Gainsbourg (1928-1991) e i loro figli Kate Barry (che Jane ha avuto con il compositore John Barry) e Charlotte Gainsbourg (che ha 17 mesi all'epoca dello scatto).
Getty Images

Charlotte Gainsbourg, madre

La mamma di Charlotte è l'attrice e cantante inglese Jane Birkin.

Charlotte Gainsbourg, padre

Il padre, invece, era il cantautore ed attore francese, di origini russe, Serge Gainsbourg.

Charlotte Gainsbourg, famiglia

Parenti celebri insomma quelli di Charlotte Gainsbourg. I genitori, ma non solo. Anche nonni e zii sono piuttosto illustri. La nonna materna è infatti l'attrice Judy Campbell, mentre zio Andrew Birkin è scrittore. Il grande Yul Brynner, invece, le ha fatto da padrino.

Charlotte Gainsbourg, filmografia

Attrice Charlotte lo è diventata piuttosto presto. Dopo il divorzio dei genitori, avvenuto quando aveva appena 9 anni, si è trasferita a Parigi e qui, a 13 anni, ha fatto il suo esordio nel mondo del cinema. Il primo film di Charlotte Gainsbourg è stato Amore e musica, seguito da La Tentation d'Isabelle, Charlotte for ever - sotto la direzione di papà Serge - e L'effrontee, che le è valso il Premio Cesar 1986 come attrice più promettente. Nel 1990 ha girato Il sole anche di notte, per la regia dei fratelli Taviani, mentre tre anni dopo ha recitato il suo primo film in inglese, Il giardino di cemento, diretto da zio Andrew.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Charlotte Gainsbourg: Jane Eyre

Solo o quasi film giranti da parenti o amici? Certo che no. Nel 1994 Charlotte è stata diretta da Michel Blanc ne Il sosia. Nello stesso anno ha debuttato a teatro in Oleanna, adattamento di Pierre Laville dell'opera di David Manet. Due anni dopo, uno dei suoi film più conosciuti: Jane Eyre, per la direzione del maestro Franco Zeffirelli. Nel 2000, per Pranzo di Natale, ha vinto un altro Premio Cesar.

Charlotte Gainsbourg e Johnny Depp

Nel 2004 Charlotte ha recitato con Johnny Depp in Ils se marièrent et eurent beaucoup d'enfants, film diretto dal marito Yvan Attal. Col marito Charlotte aveva girato Mia moglie è un'attrice nel 2001 e girerà Do not disturb nel 2012.

Charlotte Gainsbourg, Nymphomaniac

Negli ultimi anni la Gainsbourg ha accentuato la sua vocazione ad interpretare ruoli dark e controversi in pellicole come Antichrist (con cui ha trionfato a Cannes), Melancholia, Nymphomaniac 1 e 2 ed Incompresa, di Asia Argento. Ha poi girato Indipendence Day – Rigenerazione, mentre il suo ultimo film è L'uomo di neve.

Charlotte Gainsbourg, canzoni

Anche come cantante Charlotte ha ottenuto un grande successo. Nel 1984, 13enne, ha cantato Lemon Incest con papà Serge, mentre due anni dopo ha debuttato da solista con l'album Charlotte for ever. Dopo essersi dedicata per qualche anno esclusivamente al cinema, nel 1994 ha interpretato con mamma Jane la canzone Di doo dah. Al 2000 risale la collaborazione con Madonna per il brano What it feels like for a girl. Ha collaborato anche con Les Restos du Coer, mentre nel 2006 ha pubblicato il secondo album, 5:55, che ha spopolato in Francia. Nel 2009 un altro album, IRM, seguito nel 2011 da Stage Whisper. Nel 2013, infine, ha lanciato una cover di Hey Joe, brano promozionale di Nymphomaniac.

Charlotte Gainsbourg, figli

Dal matrimonio con Yvan Attal sono nati tre figli: Ben nel 1997, Alice Jane nel 2002 e Joey nel 2011. Nel 2007 Charlotte ha subito un intervento chirurgico successivo ad un'emorragia cerebrale, da cui si è faticosamente ripresa solo due anni dopo.

Il significato storico

In una recente intervista Charlotte ha suscitato scalpore per le sue dichiarazioni non troppo amorevoli nei confronti del padre, scomparso nel 1991: «Mi ha spinto troppo oltre». In realtà, anche grazie a Serge, Charlotte Gainsbourg è diventata una delle artiste più complete del panorama attuale, di sicuro una di quelle maggiormente fuori dal comune.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi