Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Ellen DeGeneres in copertina sul Time: «Non mi vergogno di niente»

La rivista americana celebra le 46 donne che stanno cambiando il mondo ed Ellen DeGeneres ci dà una lezione che tutte dovremmo tenere bene in mente

Ellen DeGeneres in copertina sul Time tra le donne che stanno cambiando il mondo
Getty Images

Il Time lancia il progetto FIRSTS: The Women Who Are Changing The World e celebra le donne che stanno cambiando il mondo.

46 donne e 12 copertine speciali del numero del 18 settembre 2017, scattate dalla fotografa Luisa Dörr con un semplice iPhone. 46 storie, 46 racconti di quelli che ti tengono incollati e ti fanno sentire orgogliosi anche solo di poter vivere sullo stesso pianeta di chi smette di essere una fra tante e inizia a fare la differenza, a casa propria e nel mondo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Dallo spettacolo alla politica, dalla scienza al mondo dell'informazione, il Time celebra le donne che hanno saputo fare la differenza ed essere prime. Un progetto che sa andare ben oltre al femminismo e alla parità di genere. #sheisthefirst è la prima, è l'apripista... è colei che segna un punto 0 e da quel momento in avanti il mondo non è più lo stesso posto di prima.

Hillary Clinton, prima donna ad aver ottenuto la candidatura a Presidente da uno dei due principali partiti politici americani. Selena Gomez, prima donna ad aver raggiunto 100 milioni di follower su Instagram. Serena Williams, prima tennista a vincere 23 titoli ai Grandi Slam. Oprah Winfrey, prima donna ad aver prodotto e condotto il proprio talk show... Ellen DeGeneres, oh wow, Ellen DeGeneres.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ellen DeGeneres «È il primo personaggio televisivo dichiaratamente gay ad apparire in prima serata», ve ne rendete conto?

Anche se adesso è uno dei volti più noti al mondo e chiunque conosce la sua ironia e la bravura inconfutabile (tanto che l'orientamento sessuale è solo un piccolo e insignificante dettaglio della sua biografia), la sua storia non è sempre stata in discesa, piuttosto una montagna ripida e impervia da scalare, al cui centro ci poteva stare solo l'amore, per il proprio lavoro e per se stessa.

«Ed eccomi qui adesso. Non ci sono segreti e non mi vergogno di niente» dice lei, che non si era prefissata di cambiare il mondo ma che è riuscita a farlo non smettendo mai di essere quello che è.

E noi ci commuoviamo perché, per fortuna, il mondo è pieno di donne così e di boccioli pronti a fiorire proprio grazie a chi si prende la briga di aprire le porte, con fierezza. E per una volta la «potenza» di un essere umano non viene celebrata in base al conto in banca o alla capacità di influenzare i fatti del mondo grazie alla poltrona in cui è seduto piuttosto per il cuore che ci ha messo. E questo è confortante.

Lo dicevo che oggi sarebbe stata una buona giornata, nonostante tutto.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito